Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Lacco Ameno, via il “silenzio”: nuova ordinanza per le emissioni sonore

Dal 15 maggio entrano in vigore le nuove disposizioni per le attività di intrattenimento musicale negli esercizi pubblici. Regolamentato anche il periodo invernale

Arriva la nuova ordinanza “musicale” all’ombra del Fungo. Il sindaco di Lacco Ameno ha infatti sottoscritto un apposito provvedimento per la regolamentazione degli orari di svolgimento delle attività di intrattenimento musicale negli esercizi pubblici. A motivare la decisione le consuete necessità di contemperamento tra le iniziative messe in campo dai titolari dei pubblici esercizi per allietare la permanenza di turisti e visitatori, e l’esigenza di ridurre i rischi derivanti dall’inquinamento acustico per l’eventuale utilizzo indisciplinato di apparecchiature e diffusioni sonore, affinché il divertimento non vada a detrimento del riposo, specie quello notturno.

Di conseguenza, il primo cittadino ha stabilito che negli esercizi pubblici di somministrazione di tipologia “A” e “B” nei quali si vuole organizzare intrattenimenti musicali come piano bar, musica dal vivo con o senza l’uso di impianti di amplificazione, sia all’interno che all’esterno dei locali, si devono rispettare questi orari: per il periodo dal 15 maggio al 30 settembre, dunque all’incirca per la stagione estiva, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e poi dalle ore 21.00 alle ore 24.00. Invece per il periodo “invernale”, cioè dal 1° ottobre al 15 maggio, gli orari andranno dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 19.00 alle ore 22.00.

L’attività di intrattenimento potrà essere eseguita facendo preventiva richiesta all’Ufficio attività produttive al Comando di polizia municipale almeno con cinque giorni d’anticipo. Con gli stessi orari ora illustrati sarà consentito il funzionamento degli apparecchi televisivi e radio insieme a impianti per la riproduzione di musica da sottofondo, ma a tonalità moderate e comunque tali da non arrecare disturbo, e con un volume avvertibile solo all’interno dei locali.

Per gli stabilimenti balneari con annessa attività di somministrazione, la musica tramite amplificatori sarà consentita dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00, mentre per feste, eventi musicali e intrattenimenti danzanti in orari differenti bisognerà richiedere apposita autorizzazione.

La nuova ordinanza supera dunque quella emanata lo scorso novembre, che fece abbastanza discutere perché a differenza di quella attuale imponeva per il periodo invernale il divieto totale di diffusione musicale. D’ora in poi la musica sarà consentita in ogni stagione, con le citate fasce orarie mattutine e serali. Come da prassi sono previste le sanzioni pecuniarie per le violazioni dell’ordinanza, di 100, 400 e 500 euro, a seconda del grado di gravità o di recidiva, oltre all’interruzione dell’attività per sette o quindici giorni.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
stefano

Beati i Lacchesi … qui a Ischia (e Casamicciola) caciara a pieni polmoni senza riguardo agli orari. Soprattutto all’aperto!

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x