ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Lacco Ameno, ecco i vigilini “last minute”

LACCO AMENO. Le telecamere dei varchi alla zona a traffico limitato si riaccendono sugli automobilisti indisciplinati, ma anche sulle carenze di cui soffre il Comune di Lacco Ameno. Una fra tutte l’insufficienza di personale, generalizzata a ogni livello, e oggetto di una costante pressione da parte dell’amministrazione sulle istituzioni sovraordinate allo scopo di ottenere un adeguamento dell’organico. Un’esigenza che è avvertita anche dal locale Comando di Polizia Municipale ormai ridotto a due sole unità, oltre al Comandante Monti. Tuttavia, il fatto che tale carenza di personale sia talmente annosa da essere ben nota ai vertici dell’amministrazione non ha impedito a quest’ultima di dover far ricorso in fretta e furia a un’ordinanza d’urgenza per poter assumere cinque vigili stagionali con i quali far fronte non soltanto alle incombenze collegate alla riattivazione dei varchi a controllo elettronico, ma anche al flusso di turisti che si riverserà in questi giorni di festività pasquali sull’isola e di conseguenza sul comune del Fungo. A quanto pare, l’amministrazione si è trovata nella necessità di far ricorso a un’ordinanza sindacale “contingibile e urgente” con la quale è stato ordinato al Comandante della Polizia Municipale di procedere senza indugi all’assunzione di cinque agenti a tempo determinato, per il periodo di un mese. Il documento reca la data del 28 marzo: ebbene, anche la successiva determina adottata dal Comandante con cui vengono disposte le assunzioni è stata emanata nello stesso giorno. Indice rivelatore quantomeno di una gran fretta nell’arrivare a disporre del quantitativo minimo di personale necessario a fronteggiare quello che di fatto è il periodo che apre la stagione turistica 2018. A quanto si è appreso, l’intenzione originaria sarebbe stata quella di passare attraverso una normale delibera di giunta per effettuare nuove assunzioni, ma proprio il mancato riconoscimento delle pretese relative fabbisogno di personale, prodromico all’aumento delle unità in organico, avrebbe imposto lo “stop” a tale via ordinaria, compulsando di fatto l’amministrazione a provvedere con un’ordinanza d’urgenza, per giunta in piena settimana santa,  seguita dalla quasi contestuale determina del responsabile della polizia municipale. Una mossa che non è sfuggita all’opposizione consiliare, che ha stigmatizzato la mancata tempestività da parte dell’amministrazione, quasi che questa non fosse già consapevole da vari mesi della mancata copertura a sostegno della richiesta di fabbisogno. In sostanza, secondo la minoranza, si sapeva da tempo che era impossibile procedere all’assunzione di nuovo personale, ma nonostante ciò si è comunque arrivati a ridosso della Pasqua, con l’ufficio del Comando impossibilitato a inserire i dati di coloro che sin dall’anno scorso hanno diritto ad accedere alla zona a traffico limitato con il conseguente rilascio dei permessi.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close