Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Lacco, contro i “zozzoni” le telecamere si comprano due volte

Il Comune del Fungo ha deciso di acquistare sei fototrappole, ma nel capitolato di appalto del nuovo contratto N.U. la ditta vincitrice dovrà installarne dieci. Tutti pensano a un errore, poi emerge la triste verità

Questa è una storia che merita di essere raccontata. Senza dubbio. Perché inizialmente pareva essere davanti alla “gaffe” o a un clamoroso errore commesso da un ente locale, ma alla fine le cose non stanno così. Quello che poteva apparire un paradosso o una duplicazione, altro non era che la necessità di dover accelerare un processo a causa di uno dei fenomeni di malcostume e inciviltà che maggiormente attanaglia la nostra isola, e ci riferiamo all’abbandono indiscriminato di rifiuti sul territorio.

L’insediamento della nuova ditta non sarebbe avvenuto prima di due mesi ma tanti, troppi incivili, hanno trasformato diversi angoli del paese in discariche a cielo aperto: ecco perché il comandante della polizia municipale non ha potuto attendere più nemmeno un giorno prima di correre ai ripari…

Che ormai, detto con estrema chiarezza, non soltanto avviene infischiandosene altamente di rispettare il conferimento come da raccolta differenziata, ma addirittura anche depositando immondizia di ogni genere in qualsiasi fascia oraria della giornata. Tutto ha inizio da una determina, la n. 25, a firma del responsabile del servizio di polizia municipale, Raffaele Monti, avente ad oggetto “determina a contrarre e contestuale avvio di procedura di affidamento a trattativa diretta tramite mercato elettronico della pubblica amministrazione (MEPA) alla ditta Advanced Medialab Consulting del ‘servizio di controllo territoriale mediante dispositivi di foto trappole – nelle zone interessate da abbandono di rifiuti mediante installazione di telecamere mobili’”. In buona sostanza, la notizia riportata dal nostro giornale alcuni giorni fa e relativa all’acquisizione di videocamere per combattere il sacchetto selvaggio col “Grande Fratello che approda così anche in quel di Lacco Ameno.

Nel suo provvedimento Monti ricordava che “attualmente sul territorio del Comune di Lacco Ameno frequentemente si verificano abbandoni incontrollati da parte di ignoti di rifiuti di vario genere (plastica, ingombranti, pneumatici fuori uso, materiale di risulta edilizia, finanche manufatti in cemento, amianto, ecc.) ravvisando inoltre la necessità “di installare presso i siti dove frequentemente si creano discariche abusive (via Pannella, via Fundera, area antistante il campo sportivo, località Mezzavia, Corso Angelo Rizzoli ecc.) telecamere al fine di individuare i trasgressori e sanzionarli, in modo da evitare il ripetersi di abbandono di materiali di ogni genere, per salvaguardare la salute pubblica e l’ambiente e per risparmiare denaro da parte di questa amministrazione per gli interventi di pulizia straordinaria dei siti”. Tutto giusto e sacrosanto e da qui la decisione da parte del Comune del Fungo di procedere all’acquisto delle sei videocamere, per la cronaca per un importo complessivo di euro 8.300. Ma ecco che all’improvviso sbuca quello che alcuni ritenevano potesse essere un inghippo o uno scivolone clamoroso dell’amministrazione lacchese, con le carte che in effetti sembrano raccontare questo.

Se infatti si va a guardare quello che è il nuovo capitolato d’appalto per la gestione del servizio di igiene urbana sul territorio, quello che salvo ulteriori colpi di scena dovrebbe gestire la Super Eco, c’è l’articolo 10 denominato controlli ed obblighi. L’articolo relativo al monitoraggio del territorio recita quanto segue: “Per il controllo del territorio l’affidatario deve indicare le modalità con le quali intende controllare il territorio sia per effettuare riassetti stradali da cumuli abusivi abbandonati, sia per prevenire tale fenomeno. In riferimento alla gestione aziendale tesa alla valutazione, monitoraggio, rendicontazione e controllo qualità del servizio reso si richiede una relazione con allegati schemi e report dimostrativi che specifichi gli strumenti a disposizione dell’ente per valutare il livello del servizio erogato dall’affidatario. L’affidatario, in sede di gara, dovrà garantire l’installazione di un minimo di dieci telecamere per il controllo dello sversamento non autorizzato dei rifiuti, da installare sul territorio comunale”. La videosorveglianza, secondo il capitolato, avrebbe dovuto essere sistemata in via Crateca, via Pannella uscita secondaria Hotel Augusto, via Provinciale Lacco Fango incrocio con il ristorante Francischiello, Rione Umberto I, via Circumvallazione, via Mezzavia, nei pressi dell’ingresso del campo sportivo comunale, all’esterno del centro di raccolta comunale, in via Cristoforo Colombo, in Corso Angelo Rizzoli.

Ads

E adesso avete capito un po’ tutti dove vogliamo andare a “parare”. Visto che nel capitolato della Nettezza Urbana è previsto che la ditta debba installare dieci telecamere, per quale motivo con una determina ad hoc il Comune decide di comprarne sei? Ossia, perché si va ad acquistare quello che sarà presto messo in dotazione dalla ditta aggiudicatrice dell’appalto? E’ chiaro che messa così tutti pensano ad un errore clamoroso, ma la verità è un’altra. Proprio mentre pareva che anche i consiglieri di opposizione stessero mettendo il naso nella faccenda, che obiettivamente pareva controversa, è venuta fuori la triste e sconfortante verità. Per assegnare il servizio dei rifiuti potrebbero occorrere ancora cinquanta giorni, ma a Lacco Ameno non si può più attendere: troppi sono i zozzoni e gli incivili che trasformano il territorio in una discarica e questo ha messo in condizione il comandante Raffaele Monti a dover accelerare i tempi e ad acquistare subito le foto trappole. Due mesi di tempo avrebbero regalato una pessima immagine a chi sceglie l’isola – e nello specifico Lacco Ameno – per la propria vacanza. Mal che vada, a cerchio chiuso le telecamere saranno sedici. Con questi chiari di luna, scommette qualcuno, finiranno appena con l’essere sufficienti.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x