Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Lacco, ecco i lavori per la pubblica illuminazione

LACCO AMENO. Nuovi lavori in corso nel paese del Fungo. Il responsabile dell’area tecnica del Comune di Lacco Ameno,  ing. Gaetano Grasso, con determina dello scorso 7 marzo, ha deciso l’affidamento dei lavori aventi ad oggetto l’ordinaria manutenzione all’impianto di pubblica illuminazione lungo la direttrice corso Angelo Rizzoli-Via Roma-Piazza Santa Restituta, e l’intervento di sistemazione al rione Ortola, dove urge il ripristino e la sostituzione di cavi e canalizzazioni ormai deteriorate. Negli ultimi tempi, infatti, si sono registrati diversi inconvenienti alla pubblica illuminazione lungo la strada principale del paese, complici, probabilmente anche i lavori di ristrutturazione fognaria che hanno interessato le stesse zone. A poche settimane dall’inizio della stagione turistica, l’Ufficio Tecnico ha così predisposto gli atti tecnici necessari per l’esecuzione dei lavori che comprendono un computo metrico estimativo pari a Euro 39.839,57, oltre l’Iva al 22% come previsto dalla legge, per un totale complessivo di euro 48.604,28. La cifra comprende anche 2000 euro di oneri per la sicurezza. È stato contestualmente approvato lo schema di contrato di cottimo, che prevede la contabilità “a misura”. I lavori annunciati rientrano tra quelli previsti nel Regolamento comunale per l’affidamento dei servizi, forniture e lavori in economia, per i quali si può appunto procedere all’acquisizione in economia mediante procedura negoziata e cottimo fiduciaria ai sensi dell’art. 125 comma 8 del Decreto Legislativo n. 163/2006. Vista la disponibilità, espressa per le vie brevi, della Ditta “Mateda s.r.l.”, i lavori sono stati affidati a tale società con sede a Barano d’Ischia. L’opera viene finanziata con fondi del bilancio comunale. Secondo quanto disposto nello schema di contratto, i lavori dovranno essere eseguiti entro sessanta giorni dalla data di consegna dei lavori, e per ogni giorno di ritardo è prevista una penale pari a duecento euro, mentre i prezzi applicati sono da ritenersi fissi e invariabili per tutta la durata del contratto. L’impresa avrà diritto a pagamenti in acconto non appena il Comune avrà emesso certificato di pagamento pari o superiore a quindicimila euro. Il SAL (stato avanzamento lavori) finale sarà liquidato indipendentemente dall’importo raggiunto previa presentazione del certificato di regolare esecuzione.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button