Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Lacco, ecco le adesioni per i servizi portuali: ma restano “sub judice”

In attesa della decisione del Tar nell’udienza del 30 giugno, il Comune porta avanti la procedura per l’affidamento dei servizi ausiliari necessari al funzionamento del molo turistico

Sono tre gli operatori economici che hanno inviato la propria offerta alla manifestazione d’interesse per l’affidamento dei servizi ausiliari necessari al funzionamento del molo turistico varata dal Comune di Lacco Ameno.

Nell’attesa che si sciolga l’intricatissima matassa relativa alla concessione del porto, con il Tar che a fine mese dovrà decidere sull’istanza di sospensiva chiesta dall’attuale gestore nonostante la scadenza della concessione da oltre una settimana, la procedura innescata dal Comune continua a seguire il proprio normale iter.

Infatti nella determina viene precisato che “la partecipazione alla gara non dà alcun diritto all’aggiudicazione essendo la stessa doverosamente subordinata all’esito dell’udienza cautelare collegiale innanzi al TAR Campania Napoli fissata per il prossimo 30 giugno 2021 in cui verrà discussa la richiesta di sospensiva degli atti di indirizzo del Comune di Lacco Ameno per la gestione diretta da parte dell’Ente dell’approdo turistico formulata dalla società Marina del Capitello s.c.a.r.l. nell’ambito del ricorso n. 2397/2021 R.G., provvisoriamente accolta con decreto monocratico n. 1061/2021 sino alla predetta data”. L’amministrazione, pur prendendo atto e conformandosi al provvedimento cautelare, ha inteso continuare la procedura “in un’ottica di ottimizzazione dei tempi e in considerazione di un eventuale rigetto dell’istanza cautelare in sede di udienza di discussione in contradditorio tra le parti, che determinerebbe la necessità di attivare con immediatezza i servizi dell’approdo turistico, al fine quello di garantire, nelle more del giudizio, l’attuazione di alcuni principi cardine della p.a. quali quello di efficienza ed efficacia dell’azione amministrativa”. Oltre a prendere atto delle istanze di partecipazione, è stata anche approvato la relativa documentazione per l’affidamento, con il capitolato speciale di appalto, il disciplinare di gara, i vari moduli e gli allegati grafici, e il sommario di spesa.

L’appalto ha per oggetto la prestazione di una serie di servizi strumentali: sorveglianza diurna e notturna dell’area portuale e zone pertinenti, ventiquattro ore su ventiquattro; pulizia di tutta l’area dell’approdo, dello specchio acqueo, dell’edificio destinato alla vendita del pesce e dei connessi servizi; gestione affitto posti barca e servizi annessi, come da apposito regolamento da approvare; assistenza all’ormeggio e disormeggio, eventualmente anche mediante l’utilizzo di altra imbarcazione; controllo segnalamenti marittimi; controllo regolare utilizzo della raccolta differenziata dei rifiuti; pronto intervento in caso di incendio e di qualsiasi altra emergenza. Le risorse tecniche richieste consistono in un natante con adeguate caratteristiche per fronteggiare emergenze in ambito approdo turistico e per fornire adeguata assistenza alle imbarcazioni.

Il Comune in ogni caso provvederà, direttamente o tramite società in house, ad incassare tutte le somme derivanti dalla locazione dei posti barca e resterà quindi esclusivo titolare dell’attività di gestione. L’appalto avrà una durata di quattro mesi, a decorrere, presumibilmente, dal 1 luglio 2021 a tutto il 31 ottobre 2021. L’importo stimato per il servizio in oggetto è pari ad un importo lordo di € 163.495,83. La scelta del contraente avverrà sulla base dei criteri connessi al possesso dei requisiti minimi di idoneità professionale, capacità economica, capacità finanziaria e capacità tecniche, stabiliti in ragione dell’oggetto e dell’importo del contratto. La stazione appaltante, una volta valutata l’idoneità delle istanze, provvederà alla selezione di cinque operatori economici, se presenti, da invitare alla procedura negoziata secondo i seguenti criteri: in caso di numero di manifestazione di interesse superiore a cinque, l’Amministrazione procederà, tramite sorteggio, ad estrarre cinque operatori economici da invitare alla procedura; nel caso in cui il numero di manifestazione di interesse sia inferiore o uguale a cinque, l’Amministrazione procederà, tramite lettera di invito a tutti coloro che hanno manifestato interesse nelle modalità stabilito dall’avviso. La manifestazione di interesse corredate dalla relativa documentazione richiesta, dovrà pervenire in forma telematica mediate la piattaforma “TuttoGare” mediante la quale verranno gestite le fasi di pubblicazione della procedura, di presentazione, analisi, valutazione e le successive procedure di gara.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x