Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Ladro fermato nella notte, tutta “colpa” dell’insonnia

 

ISCHIA. Un tentativo di furto sventato per puro caso. Anzi per una provvidenziale e fortuita insonnia notturna. È ciò che è accaduto nella notte tra lunedì e martedì: l’episodio è stato  raccontato da Maria Mormile: «Quando dormo tiro fino al mattino, ma stanotte no, infatti mi sono alzata alle 4:30 per andare giù in cortile e stare un po’ all’aria aperta», ha spiegato la donna. E mai come in questo caso si può parlare di un imprevisto tempestivo, infatti dopo qualche minuto Maria si è accorta di qualche movimento sospetto: «In un angolo del condominio, dove c’è un finestrino grigliato in metallo che fa parte di un’attività commerciale, ho visto un uomo sospetto, e gli ho intimato ad alta voce di dirmi cosa stesse facendo». L’individuo era stato evidentemente preso del tutto alla sprovvista: «Farfugliava – ha spiegato Maria – e  non si capiva cosa dicesse, io ho insistito e lui mi ha risposto tra i denti che stava facendo pipì». Prontissima la risposta della condomina: «L’ho rimproverato severamente, dicendogli che la pipì poteva e doveva andare a farla a casa sua». In seguito al deciso rimprovero, il tizio si è rapidamente allontanato. Sembrava tutto finito lì: un caso di impellente necessità fisiologiche che lo sconosciuto stava impropriamente per espletare sulla pubblica via, sventato casualmente. Poche ore dopo, ben diverso è stato lo scenario che si è presentato alla luce del sole: «Altro che pipì – ha continuato Maria – anzi, era stato sventato un tentativo di furto, proprio presso l’attività commerciale».  Infatti sono emersi i chiari segni di quel tentativo: «Si è scoperto che il delinquente aveva furtivamente tagliato una parte della base della griglia,per poi poter entrare a notte fonda nei locali dell’esercizio commerciale». Il titolare deve dunque ringraziare non soltanto l’insonnia di Maria, ma anche e soprattutto la sua prontezza di spirito nell’accorgersi che qualcosa non andava, fino a sorprendere – seppure inconsapevolmente – il malvivente proprio quando era in procinto di completare l’asporto della griglia in ferro che proteggeva l’imposta del negozio.

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex