Statistiche
CRONACA

L’Anci incontra Casucci: rilancio del turismo e Comuni protagonisti

Ferrandino e Castagna, componenti del direttivo dell’associazione nazionale dei sindaci d’Italia, hanno esposto al presidente le difficoltà dei territori turistici durante la pandemia

Un lungo incontro, fattivo e cordiale, tra Anci Campania e l’Assessore regionale al Turismo, Felice Casucci. Un incontro di lavoro durato più di un’ora nel corso del quale si sono affrontati i temi del rilancio del settore in Campania, uno dei più colpiti dalla pandemia, e il ruolo che può essere giocato dai 550 Comuni della regione in un’ottica di strategia territoriale. «E’ il momento di lavorare in Rete, non si può più frantumare il turismo regionale in mille rivoli, occorre una rotta strategica unica in cui gli enti locali acquisiscano una vocazione di mercato, mentre gli operatori si muovano con comportamenti improntati alla responsabilità», ha esordito l’assessore Casucci.

All’incontro ha partecipato anche l’assessore di Serrara Fontana Emilio Giuseppe Di Meglio: “Con la priorità di concorrere ad una comune strategia di uscita dalla crisi, abbiamo affrontato la questione relativa al piano vaccinale. Vi è la necessità di mettere in campo tutte le forze possibili affinché almeno le isole del golfo siano al più presto Covid-free”

Il confronto – a cui hanno preso parte per Anci Campania il Presidente Carlo Marino e il Segretario Generale Nello D’Auria – è stato centrato su cinque temi. Si parte dalla necessità della nascita di un Osservatorio del turismo che superasse gli stereotipi del passato e si proponesse come braccio operativo e strategico della Regione per cogliere le occasioni di qualificazione e modernizzazione fornite dai Fondi strutturali 2021-2027 e dalla partita del Recovery, ma anche dal mercato; all’esame delle criticità nella rendicontazione dei Poc da parte dei Comuni che scontano limiti di organico e formazione che impediscono la conclusione corretta del processo di erogazione delle risorse; all’impegno di Anci Campania sui temi della classificazione delle strutture ricettive e della nuova veste che dovranno assumere le Pro loco; alla definizione concertata degli Ambiti territoriali che si propongono come vero volano per un turismo di qualità in Campania. Infine è stato anche discusso di quale possa essere il dei Comuni della Campania alla riuscita di Procida Capitale della Cultura 2022.

«Punti molto qualificanti su cui può scattare una collaborazione tra Assessorato regionale al Turismo e Anci Campania al fine di modulare una interlocuzione istituzionale tra Regione e Comuni che abbia come focus la promozione dei territori», ha commentato Marino. «Si tratta ora di dare seguito a questi primi spunti di lavoro – ha concluso Casucci, coadiuvato da Rosanna Romano della Direzione generale per le Politiche culturali e il Turismo – , creando subito un rafforzamento delle relazioni tra Regione e Comuni. Bisogna partire subito, c’è molto lavoro da fare». Enzo Ferrandino e Gian Battista Castagna, rispettivamente sindaco di Ischia e di Casamicciola, sono anche componenti del direttivo dell’Associazione nazionale dei Comuni d’Italia, e più volte, nel corso dell’ultimo anno, hanno palesato al sindaco di Caserta e presidente Anci Campania, Carlo Marino, le difficoltà dei Comuni turistici in periodo di pandemia. Oltre l’emergenza sanitaria da Coronavirus, in un territorio come quello dell’isola di Ischia che vive di turismo, si rischia anche un’emergenza sociale ed economica. I sindaci, quindi, hanno messo sul tavolo dell’Anci queste difficoltà che sono comuni anche ad altri territori della regione. Capri, Sorrento, Amalfi, solo per citarne alcuni, vivono le stesse difficoltà degli abitanti isolani. All’incontro ha partecipato anche l’assessore di Serrara Fontana Emilio Giuseppe Di Meglio, che così ha commentato: “Sono felice di annunciare che si è svolto con proficui riscontri l’incontro con il neo Assessore al Turismo Regionale, Felice Casucci. Con la priorità di concorrere ad una comune strategia di uscita dalla crisi, causata dalle attuali condizioni pandemiche, abbiamo affrontato primo su tutti la questione relativa al piano vaccinale. Vi è la necessità di mettere in campo tutte le forze possibili affinché almeno le isole del golfo siano al più presto Covid-free”

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x