Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

L’annuncio di Nicola Manna: «Ci presenteremo alle elezioni»

di Francesco Castaldi

FORIO – «Voglio ribadire, ancora una volta, che questo gruppo non ha bisogno dei consigli di Davide Castagliuolo, né tanto meno si attarda sui proclami di rielezione del sindaco Del Deo (si devono prendere i voti della gente in una elezione vera). “Aria Nuova” presenterà la sua lista alle prossime amministrative di Forio, e prenderà i voti su quel programma e su quelle donne e su quegli uomini che la compongono». Lo ha affermato nel corso della giornata di ieri Nicola Manna, referente di “Aria Nuova”, il movimento politico attivo nell’ambito del territorio del Comune all’ombra del Torrione. Manna, nel proprio intervento, si riferisce ad un colloquio avuto con il consigliere della maggioranza guidata dal sindaco Francesco Del Deo. «Se dovessero giungere tante altre adesioni – sottolinea Manna – penseremo alla composizione di altre liste, ma stiano sicuri che noi le alleanze le costruiamo con la gente. Non siamo interessati ai giochi della vecchia politica, che tanti danni sta provocando in questo paese».

Intanto, non accenna a placarsi la spinosa querelle a distanza con il comandante dei vigili urbani di Forio, l’ingegner Giovangiuseppe Iacono, reo di aver prodotto un bando per l’assunzione di vigili urbani per nulla ortodosso. Come confermato dall’interessato, nella mattinata di domani Nicola Manna ha intenzione di protocollare agli atti dell’ente di via Giacomo Genovino una lettera – indirizzata al sindaco Francesco Del Deo e, ovviamente, anche al comandante della polizia municipale – per chiedere la revoca del bando. «A inizio settimana – annuncia Manna – protocollerò una lettera indirizzata al sindaco, quale capo locale della polizia municipale, ai sensi della legge quadro 65/1986, e all’ingegner Iacono, responsabile della polizia municipale, per revocare la procedura concorsuale di assunzione dei vigili, per palese violazione del regolamento comunale. Non nasconderemo la testa sotto la sabbia – assicura Manna – e non lasceremo che i foriani, e tutti i cittadini italiani, siano esautorati di un diritto».

Nicola Manna, inoltre, ribadisce con assoluta fermezza che – come dichiarato nell’intervista rilasciata qualche giorno fa a “Il Golfo” – «il bando di concorso per l’assunzione dei vigili nel comune di Forio è palesemente viziato da irregolarità, come ho avuto modo di dire in questi giorni. A ragione di ciò che dico, vi è il regolamento della polizia municipale, in ossequio all’articolo 4 della legge quadro 65/1986, all’articolo 18 detta i requisiti per l’accesso. Tale regolamento – rammenta Manna – fu varato nel 1987 dall’allora amministrazione guidata da Antonio Trofa. Se vogliono andare avanti, facciano pure. È giusto, però, che la gente sappia le cose, e valuti il perché non si consenta ai tanti giovani di età compresa fra i 18 e i 23 anni, che non hanno la patente A di partecipare al concorso. Allo stesso tempo – chiosa il referente di “Aria Nuova” – non si capisce perché si eluda il limite dei 28 anni, enunciato nell’articolo 18».

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x