CRONACA

L’appello dei Verdi al sindaco: «Pinete nel degrado, è ora di recuperarle»

Con due richieste indirizzate a Sindaco e comandante della polizia municipale del comune d'Ischia, il commissario locale Mariarosaria Urraro ha chiesto che i parchi pubblici siano oggetto di un repentino ed efficace intervento di restyling

Che le pinete di Ischia non siano esattamente il fiore all’occhiello del comune capoluogo è noto a tutti. Già in campagna elettorale uno dei punti forti che il candidato a sindaco Gianluca Trani aveva posto come cardine e pilastro del proprio programma era proprio il recupero dei polmoni verdi di Ischia, lasciati per troppo tempo in balia dell’incuria. Non certo un biglietto di benvenuto di cui andare fieri da presentare ai turisti, non pochi, che invogliati a visitare le oasi di verde eredità di un passato lungimirante, oggi appare del tutto in preda al degrado. Alberi secchi, percorsi dissestati, immondizia un po’ dovunque, poco verde e tanta polvere. Sono questi i tratti distintivi delle pinete di Ischia, non un paradiso di verde ma semmai di una buona occasione mancata di avere a Ischia, isola verde, un motivo in più da far incastonare nella memoria di chi ci fa visita e un ulteriore motivo per tornare a farci visita.  Ma le pinete attualmente non sono in buono stato e se ne è reso conto anche la compagine del sole che ride che fa sul serio e chiede spiegazioni all’amministrazione di piazza Antica Reggia.

Con due richieste indirizzate a Sindaco e al Comandante della Polizia Municipale del comune d’Ischia, il commissario dei Verdi nell’Isola d’Ischia,la dott.ssa Mariarosaria Urraro ha voluto sottolineare l’importanza della pineta Mirtina e della pineta degli atleti, entrambe dedicate sia agli ischitani che ai turisti che affollano l’isola d’ischia, soprattutto d’estate.

“Le pinete di Ischia – sottolinea la dottoressa Urraro – attualmente non sono tenute nella giusta maniera. I viali non sono curati, e di sera risultano scarsamente illuminati, Il sottobosco non è pulito e oltre a essere brutto alla vista ,potrebbe essere causa di possibili incendi. Anche i laghetti non sono curati a dovere e possono essere causa della proliferazione delle zanzare e della diffusione di svariate malattie, come la leishmania,endemica nelle nostre zone,che colpisce principalmente i nostri amati cani. I cestini getta carte sono quasi sempre pieni e quelli per le deiezioni dei cani inesistenti.

Le pinete sono luoghi dedicati a chi vuole rilassarsi , leggere un buon libro e portare i propri bimbi a giocare. Purtroppo la pulizia dei giochini dedicati ai bambini, non è garantita quotidianamente e da farmacista posso affermare che vivere in un ambiente pulito è essenziale durante la fase di crescita, peraltro risultano anche essere imbrattati da graffiti. Quindi per la sicurezza dei bambini, della colonia di gatti e per evitare che i soliti bifolchi depositino rifiuti di ogni tipo, sarebbe consigliata l’installazione di telecamere. Anche perché recentemente a causa di una mancanza di controllo sono state ammazzate le povere oche,della pineta,mascotte da sempre. Ancora non siamo in grado di dare un volto al crudele responsabile.

Lo stesso discorso vale per i parcheggi, soprattutto quello di Fondo Bosso, – conclude il commissario dei Verdi – la cui parte interna è completamente abbandonata, usata come discarica e parcheggio di veicoli incidentati da isolani disamorati,con aiuole infestate dalle erbacce. Peraltro queste aree di parcheggio sono anch’esse frequentate da tanti bambini per via delle attività agonistiche che si svolgono principalmente nel palazzetto dello sport”.

Annuncio

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close