LE OPINIONI

L’APPELLO DEL SINDACO «Aiutateci per tornare alla normalità»

“Ho chiesto lo stato di calamità. Sul territorio i danni sono ingenti”. A dirlo il sindaco di Ischia Enzo Ferrandino che ribadisce la richiesta inviata al presidente della giunta della regione Campania Vincenzo De Luca, al sindaco della Città Metropolitana Luigi de Magistris ed al Prefetto di Napoli Carmela Pagano. Due giorni di piogge hanno messo ko Ischia ed in particolare l’antico Borgo di Ponte. “Abbiamo delle preoccupazioni legate al pontile Aragonese”, conferma Ferrandino. “Oggettivamente servono fondi per conservarne la staticità. Come Comune avevamo disposto con fondi dell’Ente, facendo ricorso ad un mutuo, un intervento di consolidamento del pontile. Alla luce di questa nuova ondata di maltempo sono necessari ulteriori interventi”. Il mare sferzante, infatti, ha creato dei danni che “ad una prima valutazione sembrano seri”, ribadisce il primo cittadino di Ischia. Danni non solo al Pontile Aragonese. Problemi anche lungo la costa “in zona Mandra e San Pietro dove abbiamo registrato danni alle strutture balneari. Abbiamo tratti di fogne danneggiati che devono essere riparati”. Per questo il Comune di Ischia guidato da Enzo Ferrandino ha chiesto il riconoscimento dello stato di calamità naturale che consentirebbe l’attribuzione di fondi straordinari “per ristabilire la normalità”. Nel contempo l’ufficio tecnico per quanto riguarda la manutenzione è intervenuto celermente e laddove possibile. “Si è riusciti a ripristinare la percorribilità delle strade”, ha spiegato Ferrandino. “Per le altre parti del nostro paese – incalza il sindaco – abbiamo bisogno di ulteriori interventi e per questo abbiamo chiesto agli Enti a noi gerarchicamente superiori, ovvero alla Città Metropolitana ed alla Regione, di darci una mano attraverso il riconoscimento dello stato di calamità naturale”.  

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllare Anche

Close
Back to top button
Close