CRONACA

L’APPELLO Pascale: Lacco Ameno non è una pista di Formula 1

“Basta sangue sulle nostre strade: dal primo al 4 agosto l’autovelox che abbiamo appena installato ha registrato dei dati pazzeschi! Il primo: sono transitati ben 68.700 veicoli, il che testimonia che l’isola è affogata dalle auto, pertanto occorre una seria inversione verso modelli di mobilità sostenibile. Sotto il profilo della sicurezza, invece, rimango sbalordito nell’apprendere che in quel tratto di strada – già teatro di incidenti mortali – sono transitati numerosi veicoli a velocità elevatissime, anche ben oltre i cento chilometri orari. E cioè sforando del 100% il limite consentito, mentre i veicoli che hanno superato il limite del 50% sono oltre 1400. Un altro dato allarmante è che numerosi ragazzini sfrecciano coi propri scooter 50 a velocità che si attestano ben oltre i 60 Km/h. Ciò significa che vanno ‘a manetta’.

L’auspicio non è di continuare a fare multe ma l’esatto contrario e cioè vivere in una comunità dove si rispetti il codice della strada. Lo scopo dell’autovelox, infatti, non è di elevare sanzioni ma di mettere in campo una misura deterrente affinchè si riduca la velocità sull’isola, sfruttando una tecnologia che deve farci rivedere il modo di vivere Ischia quando ci mettiamo al volante. Da padre, prima che da Sindaco, devo stare tranquillo quando i miei – e i vostri – figli escono coi loro amici”. Così in una nota Giacomo Pascale, Sindaco di Lacco Ameno.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Close
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex