Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Lavori alla Riva destra, nominata la Commissione

Prosegue l’iter per l’assegnazione del primo lotto di opere che cambieranno il volto dell’area

Prosegue l’iter per l’affidamento dei lavori del primo lotto dell’intervento che cambierà il volto della Riva destra. È stata infatti nominata la Commissione giudicatrice di gara per l’affidamento dell’opera in questione, che formalmente è rubricata come “lavori di messa in sicurezza, potenziamento delle infrastrutture e attrezzature portuali, integrazione con le aree retro portuali e riqualificazione del porto di ischia nel comune di ischia – i° lotto”. La commissione è così composta: l’architetto Carmine Prevenzano, rivestirà il ruolo di Presidente della Commissione giudicatrice di gara, mentre gli altri due componenti saranno gli ingegneri Luigi De Angelis e Marco Minicucci.

L’opera in questione nella sua interezza vale quasi 6 milioni e 300mila euro. Una pioggia di denaro erogata dalla Regione grazie alla delibera del Cipe per cercare di risolvere definitivamente il problema degli allagamenti sulla Riva Destra. Per questo 1° lotto l’importo complessivo dell’appalto ammonta a 4 milioni e 340mila euro. La procedura aperta ai sensi dell’articolo 60 del Dlgs 50/2016 sarà decisa col criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa: le offerte dovevano pervenire entro il termine perentorio del 23 dicembre scorso. All’offerta tecnica sarà attribuito un punteggio massimo pari a 80 punti, mentre all’offerta economica è attribuito un punteggio massimo di n. 10 punti e l’offerta tempo è attribuito un punteggio massimo di n. 10 punti secondo quanto previsto dal Disciplinare di Gara.

L’importantissima opera ha come punto focale il rilancio della Riva destra, a partire dalla risoluzione della problematica dell’acqua alta, che periodicamente continua a flagellare uno dei luoghi più suggestivi e che costituisce uno degli snodi irrinunciabili della movida locale estiva. La Riva è infatti caratterizzata da un’altissima concentrazione di attività di ristorazione, che vengono quindi fortemente penalizzate dagli allagamenti che talvolta non si limitano soltanto ai mesi invernali, ma che in condizioni meteo particolari, come i venti di scirocco, si verificano anche durante l’alta stagione, quando la zona è affollatissima da turisti e isolani. Si tratta di un intervento ormai non più rinviabile e che adesso per la prima volta viene affrontato in maniera razionale e sistematica, in quanto finora il Comune non si era mai dotato di un progetto esecutivo allo scopo.

L’architetto Carmine Prevenzano rivestirà il ruolo di Presidente della Commissione di gara, mentre gli altri due componenti saranno gli ingegneri Luigi De Angelis e Marco Minicucci

Come alcuni ricorderanno, quasi quattro anni fa l’ente regionale aveva lanciato un avviso di manifestazione d’interesse alla presentazione di progetti relativi alla messa in sicurezza e potenziamento dei porti regionali, secondo cui in relazione alle risorse disponibili e alle tempistiche dettate dalle diverse fonti di finanziamento, i Comuni possono presentare domanda per l’ammissione a finanziamento di un singolo progetto d’intervento, anche articolato su più lotti funzionali, su porti di interesse regionale.

Ads

Il Comune di Ischia è riuscito a presentare e a vedersi finanziato un progetto – redatto dall’architetto Consiglia Baldino e dall’ingegner Francesco Fermo – di ampio respiro, con cui sulla Riva Destra si prevede la realizzazione di una seduta da cinquanta centimetri e un sistema di valvole di non ritorno con pompaggio in grado di garantire la sostanziale tenuta stagna del livello di calpestio, liberandolo dalla piaga degli allagamenti. Non solo: l’opera comprende anche il collegamento di via Porto con la spiaggia di San Pietro, attraverso la realizzazione di un camminamento in prossimità di villa Dohrn, il distaccamento locale della omonima Stazione Zoologica. Si verrebbe così a creare una passeggiata sicuramente suggestiva, in grado di unire due tra i siti più belli del paese. Il progetto prevede anche un ampliamento e una riqualificazione della zona dei giardinetti posta al termine della Riva destra, creando una sorta di anfiteatro dove poter mettere in scena spettacoli ed eventi, e spostando la volumetria della sede dell’Area marina protetta. Si tratta dunque di diversi interventi in grado di valorizzare enormemente il già alto potenziale dell’area.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x