ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5CRONACAPRIMO PIANO

Lavori di metanizzazione a Barano, è il turno di via Testa

BARANO – Questo inizio 2019 Barano se lo ricorderà come l’anno della metanizzazione. I lavori per agevolare il trasporto di gas metano, che nell’arco di poco tempo dovrebbe arrivare nelle case di molti baranesi, stanno mettendo a dura prova la viabilità del comune collinare. Dopo le prove generali effettuate in via Vincenzo Di Meglio e i lavori che hanno coinvolto via Regina Elena, la strada che da Piedimonte porta verso Testaccio, adesso tocca a Via Testa essere smembrata. I lavori saranno realizzati a partire da lunedì 11 febbraio a partire dalle 08.00 del mattino e fino alle 18.00. In questa fascia oraria è fatto divieto di circolazione in via Testa, precisamente il tratto che ha inizio da via Cesa Starza e che conduce fino alla scalinata che si connette con via Testa di Sopra. Il divieto di transito e circolazione sarà attivo fino a nuova disposizione, fino a quando gli operai della Cpl Concordia saranno impegnati a lavorare sul tratto di strada.

Proseguono intanto i lavori anche presso l’arteria principale che sta continuando a essere chiusa per tutta la notte, per consentire il prosieguo dei lavori. Chi da Ischia deve raggiungere Barano non può che affidarsi alla strada alternativa, ovvero via Nuova dei Conti che dopo cena, in questi giorni in cui i lavori hanno ripreso a pieno regime, risulta particolarmente trafficata. Non senza difficoltà  risulta essere la situazione per chi a Ischia si muove esclusivamente con i mezzi pubblici. Durante i lavori, dopo le 20.30 c’è una navetta dell’Eav che raggiunge i pilastri e gira poi all’altezza dell’ex cantina sociale. Da lì gli sfortunati utenti di mezzi pubblici che non hanno alternativa sono costretti a muoversi a piedi, o in alternativa a scegliere di fare il giro dell’isola dal senso opposto pur di raggiungere Barano e le altre località al di sopra del centro più importante del comune.

L’opera di metanizzazione nel comune di Barano dovrebbe, nel giro di poco tempo, permettere anche ai cittadini del comune collinare di poter usufruire della comodità di avere il gas fino in casa, senza dover fare più affidamento alle bombole che per quanto siano state fondamentali negli ultimi decenni per mantenere calde le case dei baranesi e consentire di poter avere il gas in casa, stanno diventando decisamente anacronistiche.

Antonello De Rosa

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close