ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

LE BOLLETTE IDRICHE ARRIVANO SEMPRE PERCHE’ L’EVI NON USA POSTE ITALIANE

In merito ai recenti numerosi articoli di stampa, post su Internet e servizi televisivi relativi ai disservizi nella consegna della corrispondenza sull’isola d’Ischia, l’EVI spa precisa che è proprio a causa di questo tipo di problemi, oramai annosi, che già dall’agosto del 2013 ha affidato la consegna di tutte le proprie missive (dalle bollette idriche ai solleciti, alle diffide ecc.) all’allora TNT, ora Nexive: una multinazionale con ramificazioni in tutta Europa e dagli standard qualitativi certificati altissimi.

Grazie a questa lungimirante intuizione degli uffici dell’EVI spa, l’azienda che gestisce il servizio idrico integrato sull’isola d’Ischia ha raggiunto l’importantissimo obiettivo di ridurre al di sotto dell’uno per cento la quantità di corrispondenza non consegnata: un livello bassissimo, come si vede.

Quando si afferma che, tra la posta non consegnata per disservizi, figurano anche le “bollette dell’acqua”, si afferma una cosa errata, perché – lo si ripete – le bollette idriche vengono recapitate dal vettore postale Nexive, con certificazione satellitare dell’avvenuta consegna di tutte le missive, non solo di quelle raccomandate.

La felice scelta dell’EVI spa di rinunciare a Poste Italiane non solo ha portato all’eliminazione quasi totale di ogni disservizio, ma ha consentito anche un risparmio nei costi, visto che le tariffe di Nexive sono addirittura inferiori a quelle di Poste Italiane.

 

Ads

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex