CULTURA & SOCIETA'

Le creazioni grafiche dell’Istituto Telese

A Ischia, presso gli spazi dell’I.P.S. Vincenzo Telese, sono stati presentati i lavori dell’A.S. 2023/2024 degli alunni dell’indirizzo Grafico

La fine ogni di ogni anno scolastico è foriero di bilanci e gli studenti e le studentesse del Telese, indirizzo Grafico, hanno voluto esporre al pubblico i loro lavori. E così negli spazi dell’istituto sono stati presentati i frutti di vari progetti che li hanno impegnati tutto l’anno. Cartoline, poster, locandine di film, packaging e tanto altro ancora fanno capolino in questa mostra che intende premiare la bravura di decine e decine di studenti. Per avere qualche informazione in più a riguardo abbiamo parlato con Angela Letizia, prof.ssa di Grafica: «Il progetto ha coinvolto tutti i ragazzi dell’indirizzo Grafico, dalle prime alle quinte e i lavori qui esposti sono quelli più significativi sia a livello didattico che personale.

Alcuni sono stati anche selezionati per partecipare a contest, come quello proposto dall’ASL Napoli 2 Nord per contrastare la dipendenza dall’alcool denominato ‘- brilli + brillanti’ che ci ha visti vincitori. Per partecipare al contest ci siamo interfacciati con i ragazzi della sala che, per l’occasione, hanno realizzato un cocktail analcolico, mentre noi abbiamo deciso di creare dei cocktail grafici all’interno dei quali gli ingredienti non sono quelli canonici, ma le emozioni positive che ognuno di noi può provare. Tra i nostri ingredienti ci sono felicità, fiducia, amore, speranza, autostima, positività, equilibrio e tanti altri che ci aiutano a non cadere nel vortice della dipendenza perché spesso capita di fare scelte avventate quando non siamo padroni delle nostre emozioni». Anche Luisa Napoleone, prof.ssa di Grafica, ha voluto sottolineare l’impegno profuso dai ragazzi: «L’idea dell’esposizione nasce dall’esigenza di dar voce ai tanti contest a cui hanno partecipato i ragazzi nel corso dell’anno scolastico. Gli studenti delle prime e delle seconde, in particolare, hanno lavorato sulle forme e sul concetto di sintesi nel perimetro del progetto ‘liberi da…’. Ogni ragazzo ha immaginato da cosa vorrebbe liberarsi e sono uscite fuori diverse parole che poi hanno sviluppato graficamente, lavorando sulla forma.

Alcuni di loro, poi, si sono cimentati su un tipo di tipografia espressiva, lavorando sui font e sul tipo di emozione che genera una determinata parola. Sono molto soddisfatta dei risultati ottenuti perché premiano gli sforzi fatti nel corso di questi mesi». Infine, abbiamo ascoltato anche Stefano Cardone, prof. di Fotografia per capire la tecnica utilizzata in alcuni scatti presenti nell’esposizione: «A noi piacciono molto i tableau vivant ed è per questo che alcune fotografie rappresentano studenti in posa rifacendosi a quadri del passato, soprattutto del Cinquecento. Inoltre, ai ragazzi ho mostrato alcuni lavori del fotografo contemporaneo Hendrik Kerstens che da 18 anni fotografa la figlia Paula proiettando su di lei il fascino per i maestri olandesi del XVII secolo. I ritratti di questo maestro sembrano allo stesso tempo contemporanei e senza tempo. Molti dei nostri scatti si rifanno proprio alle tecniche di Kerstens e per arrivare al risultato finale abbiamo studiato le varie tonalità dei colori e le fonti di luce che colpiscono il soggetto. Molti di loro sembrano essere staccati dallo sfondo, quasi sempre scuro». Un plauso va sicuramente ai ragazzi e alle ragazze del Telese, ai loro docenti e a tutti quelli che hanno reso possibile questa esposizione che sicuramente premia le eccellenze isolane.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex