Statistiche
ARCHIVIO 2ARCHIVIO 4

Le ischitane si mettono in riga!

Elegante e datata, la riga ha sempre un fascino particolare al quale la moda ha dato importanza soprattutto per questa estate ravvicinata. Anche d’ inverno le righe hanno avuto successo, ma con i tessuti leggeri il movimento crea un effetto stupefacente. Un classico anni 70 che ha una decisa espressione di stile nel 2017.

Le righe, colorate o no, sin dagli albori della settima arte hanno accompagnato e soprattutto ornato le mise delle più grandi attrici, spesso nelle migliori delle loro interpretazioni. Gli anni 70 si aprono con uno dei massimi capolavori del cinema di Bertolucci, “Il conformista”, in cui un’affascinate Stefania Sandrelli indossa sin dalle prime scene un abito lungo a macro righe bianche e nere oblique e verso la fine un cardigan a righe colorate. Proprio così, la riga non passa mai di moda anzi viene prospettata in un futuro fantasioso. Ad oggi risulta uno dei trend più longevi della storia del fashion. Verticali, orizzontali, oblique, le righe sono protagoniste delle passerelle e amate dalle star.

Se nel medioevo i tessuti a righe erano considerati negativi in quanto marchiavano coloro che venivano classificati devianti e servivano per escluderli dal contesto sociale, oggi si impongono positivamente nel mondo dello spettacolo e della moda. Per un total look o per singoli pezzi da mixare con abilità a tinte unite e ad altre fantasie. Mise eleganti o outfit da giorno, per quelli più informali e perché no, per dare anche uno stile unico alla propria casa con un pizzico di anticonformismo e creatività. Sono tornate sulla moda in modo dirompente.

Non sono facili da portare ma hanno un sicuro impatto visivo. Per portarle al meglio bisogna seguire l’esempio dei grandi creatori della moda, basta sfogliare una rivista che riporti fotograficamente le tendenze must have della stagione calda in arrivo. A volte giocano uno strano effetto ottico, infatti le strisce verticali fanno apparire più magre mentre quelle orizzontali più rotonde. La versatilità delle righe le rende particolarmente associabili tra di loro e contemporaneamente a più fantasie come per esempio i maestri Dolce & Gabbana che le trasformano in geometrie floreali; fiori e strisce uno stile dagli abbinamenti inediti.

Da decenni, un elemento di moda notevole e molto amate dal popolo femminile. Bianche e nere sono considerate classiche, mentre oggi si trasformano in colori vivaci. Sono rivisitate in forme nuove e con infinite combinazioni e inclinazioni che le hanno rese sia eleganti che casual. Ora sono presenti in molte vetrine. Creano un fascino irresistibile e valorizzano lo stile personale. Prima o poi anche chi è restio, si converte al fascino della riga. Intrise di nostalgia hanno dettato lo stile del tempo acquisendo molteplici mix significativi. Grazie alla moda possiamo esprimerci con libertà e la riga di per se è una linea, ma ha un andamento che può assumere forme diverse in base al tipo di superficie sul quale viene poggiata. Le rivisitazioni millerighe sono tantissime e tutte da scoprire. Rieleggere le strisce nel loro stile autentico e’ un modo per apparire stilisticamente a pari passo con i tempi restando eleganti in un mood senza tempo.

Ads

Valentina Felici

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex