Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

Le origini della chiesa e della festa dell’eremita e medico San Ciro a Ischia

Ecco quanto scriveva sulla storica chiesa di San Ciro a Ischia il canonico Ernesto Castagna 96 anni fa. “…La chiesa di San Ciro è stata voluta dal popolo d’Ischia con vero entusiasmo di fede, con la banda di Buonopane e i Vespri ufficiali dal Can. Raimondo Lauro con l’illuminazione ad acetilene ad opera di Francesco Baldino, con il “Tantum Ergo” eseguito dal nostro concittadino Antonio Manzo, con il concerto diretto dal maestro Arturo Ferrara, si svolge la prima festa in onore del nostro Eroe fatidico…Creiamo un Tempio degno del Santo in questa contrada, testimone perenne nei secoli a venire del nostro spirito di fede vera e sentita…”

La Contrada di San Ciro ad Ischia, a 24 ore dalla solenne ricorrenza del Santo Patrono, medico e martire Ciro d’Alessandria d’Egitto,vive ed è in piena festa con il settenario alle sue ultime battute (questa sera si conclude) e con il ritorno quest’anno delle luminarie stradali, la cui accensione è motivo maggiore di festa per San Ciro e per gli abitanti della zona contenti. Senza Don Emilio Basile dimessosi da parroco per ragioni di salute, tocca a Don Marco Trani colmare il vuoto che inevitabilmente lasciano il predecessori (do n Luigi Trofa E Don Emilio Basile). I festeggiamenti di quest’anno che vedono quindi ,come è naturale,Don Maco Trani in testa alla organizzazione di quanto è stato programmato, saranno per il sostituto di Don Emilio,ancora un esame, per altro superfluo, per guadagnarsi la completa stima di una comunità, che oggi già ne apprezza le sue qualità di guida spirituale di una parrocchia che ama ritrovarsi sempre in continua ed intensa attività. Per San Ciro, la comunità dell’omonima Contrada nel cuore di porto d’Ischia, ormai si spende appieno offrendo il meglio del proprio attivismo. Il personale attaccamento affonda le sue radice nella tradizione e nella storia. Attraverso gli anni, fin dal tempo in cui fu inaugurata la chiesa e dato il via alla prima festa in onore di San Ciro, la devozione per il Santo taumaturgo si è consolidata e ha trovato espressione in tante belle dimostrazioni di fede che rimarranno segnate nel libro della storia. Una testimonianza scritta d’epoca, conforta la nostra tesi. Ci piace riportarne una sintesi. Ecco quanto scriveva sulla storica chiesa di San Ciro il canonico Ernesto Castagna 96 anni fa. “…La chiesa di San Ciro è stata voluta dal popolo d’Ischia con vero entusiasmo di fede, con la banda di Buonopane e i Vespri ufficiali dal Can. Raimondo Lauro con l’illuminazione ad acetilene ad opera di Francesco Baldino, con il “Tantum Ergo” eseguito dal nostro concittadino Antonio Manzo, con il concerto diretto dal maestro Arturo Ferrara, si svolge la prima festa in onore del nostro Eroe fatidico…Creiamo un Tempio degno del Santo in questa contrada, testimone perenne nei secoli a venire del nostro spirito di fede vera e sentita”. “…La posa della prima pietra è avvenuta solennemente per mano della Eccellenza Vescovo Pasquale Ragosta , il 10 settembre 1922. “La chiesa avrà metri 27 di lunghezza, metri 11 di larghezza, metri 21 nella crociera in stile italico, con due cisterne della capacità di 800 botti”. “…La costruzione, ad opera del capo d’Arte ing. Vincenzo Trani , è costata 44.000 Lire, accolta dal popolo di Villa dei Bagni”. “… In questa chiesa, speriamo e prevediamo una parrocchia! – Questo Tempio, che voi eleverete con i vostri sudori, sarà l’occhio di Dio sempre aperto su di voi a vostra protezione e a vostro bene. – Dalla chiesetta di San Ciro, Villa dei Bagni, lì 29 luglio. 1923 – firmato; Sac. Ernesto Castagna segretario del Comitato per il nuovo Tempio – seguono le firme degli altri membri del Comitato stesso: Giseppe Conte, Giovan Battista Di Meglio, Francesco D’Ambra, Cav. Stanislao Anastasio, Alfonso Musella, Luigi Mattera, Damiano Messina, Giovanni Di Meglio, Francesco Baldino, Luigi Montagna, Salvatore Ferrandino”.

michelelubrano@yahoo.it

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x