Statistiche
LE OPINIONI

Le parole e i pensieri dell’avvocato foriano Enzo Di Maio: «Ricordo il clima di fraternità che si respirava»

Abbiamo raccolto le parole dell’avvocato Enzo Di Maio che ha voluto riportare alla mente i momenti felici della Pasqua: «Stiamo vivendo un momento difficile, ma i miei ricordi principali legati a questo giorno importante per la cristianità si intrecciano inevitabilmente con la Corsa dell’Angelo. La mattina di Pasqua, infatti, ero solito scendere per il corso principale di Forio e assistere a questo evento, ormai una tradizione antichissima, che sicuramente scaldava il cuore di isolani e di turisti». Ha poi continuato: «Ciò che più mi dava allegria era anche la felicità che si poteva toccare con mano tra la gente che incontravo, stringendo la mano a tutti e salutando le persone che vedevo per strada. Alla fine il senso della Pasqua era proprio quello di stare assieme, trascorrendo una giornata di serenità e di condivisione». L’avvocato ha poi ricordato come viveva il giorno di Pasqua da piccolo: «Mia madre era molto brava a fare la pastiera e quando ero bambino c’era la tradizione di colorare le uova sode. Anche io lo facevo, ma ricordo che molte uova venivano messe in una grande pentola al cui interno c’erano delle erbe particolari che davano il colore che si depositava poi sul guscio delle uova, rendendole molto graziose. C’era poi chi andava oltre e si cimentava nel disegno realizzando dei piccoli capolavori». Ha poi aggiunto: «il giorni di pasquetta da ragazzo lo passavo in montagna, ma da un po’ di anni ho deciso di passarlo a casa di familiari o amici». Enzo Di Maio ha poi concluso con una nota di speranza: «Sono consapevole che la situazione è complicata per tutti, ma spero che ogni isolano abbia passato comunque una serena Pasqua, nonostante le restrizioni che ci hanno fatto rimanere in casa. Sono però provvedimenti necessari per arginare l’emergenza che stiamo vivendo».

Articoli Correlati

Rispondi

Controllare Anche
Close
Back to top button