Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Le rubano la borsa alla pompa di benzina, è caccia al ladro

E’ successo domenica sera a Forio, nessun dubbio da parte della vittima: La sera di domenica due ragazze vengono derubate della borsa mentre fanno benzina. «E’ stato un uomo a bordo di un Suv». Si spera nelle videocamere ma parte anche la “catena social”

Domenica sera. Sul lungomare di Forio circolano ancora un po’ di autovetture e motorini. C’è chi rientra dopo aver passato una lunga giornata festiva con amici o parenti, chi invece la serata l’ha appena iniziata. La solita routine della domenica sera. Alla pompa di benzina della Chiaia, quella situata a pochi metri dal cuore di Forio, c’è un po’ di movimento. Intorno alle 22.00 due ragazze si sono appena fermate per fare rifornimento. Armeggiano con il distributore automatico di carburante nel solito rituale per dare energia al proprio motorino. Qualche secondo davanti alle non sempre immediate e comprensibili richieste del distributore automatico si perde sempre, e l’attenzione delle due ragazze viene completamente assorbita dalla necessità di fare rifornimento.

Pochi secondi di distrazione ed ecco che avviene quanto sull’isola non siamo abituati a subire. “Mentre mia sorella cercava invano di mettere benzina al motorino – dichiara Marika, una delle due protagoniste, loro malgrado, di questa brutta storia – un signore ha deciso di rubare la borsa”.

Borsa che era stata lasciata vicino al motorino per qualche istante, il tempo di riuscire a far emettere dal distributore automatico la benzina per consentire al motorino occupato dalle due sorelle di proseguire verso la propria meta. In un attimo però la borsa svanisce. Nello stesso momento, mentre armeggiavano con gli strumenti per riuscire a ottenere benzina hanno notato la presenza di un’altra persona. Persona che ingolosita dall’occasione – che si sa, “fa l’uomo ladro” – prende la borsa di soppiatto, senza farsene accorgere e va via.

Questo il racconto di divulgato dalle due ragazze che riempie di stupore l’isola. All’interno della borsa uno smartphone e pochi spiccioli, per stessa ammissione di chi si è visto subire il furto. Le sorelle, piene di rabbia. Quanto avvenuto viene subito riferito a parenti e amici e si sa, in un periodo in cui le notizie corrono veloci sulle autostrade del web, la notizia diventa velocemente virale e raggiunge decine e decine di utenti che si stupiscono e biasimano quanto accaduto.

D’altronde, un furto effettuato nei pressi di una pompa di benzina non è esattamente l’atto più intelligente che si possa effettuare. “Dopo banche e poste – ricorda la stessa Marika carica di rabbia e livore – la pompe di benzina sono perennemente sorvegliate dall’occhio vigile e instancabile della videosorveglianza, non sarà difficile quindi risalire al colpevole di un misfatto che a fronte di un guadagno davvero minimo se non in termini di adrenalina potrebbe costare davvero caro a chi ha deciso di lasciarsi andare a un reato esecrabile. Il numero di targa dell’auto, un suv secondo la testimonianza delle due sorelle, potrebbe essere facilmente individuato dalle forze dell’ordine. La denuncia ai Carabinieri, infatti, non si è fatta attendere.

Ads

Insomma, potrebbe avere un epilogo davvero poco felice per il ladro di borse della pompa di benzina questa domenica macchiata di un furto che oltre a guai con la giustizia potrebbe presto portare alla gogna mediatica l’autore del misfatto.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x