CRONACAPRIMO PIANO

Le rubano la macchina, la polizia la ritrova dopo poche ore

Vittima della disavventura la signora Concetta Castaldi, che aveva parcheggiato il veicolo in via Edgardo Cortese a Ischia lasciando le chiavi nell’accensione. Il veicolo era stato abbandonato a Forio

Succede anche questo, nella tranquilla e ridente isola d’Ischia. Dove la microdelinquenza che imperversa nel periodo estivo (perché a quella di casa nostra si aggiunge inesorabilmente quella proveniente dalla vicina terraferma) si macchia di reati diversamente impensabili in una realtà come la nostra, dove peraltro l’insularità costituisce un limite e nel contempo anche un deterrente. La rabbia di una nostra concittadina, per fortuna, è durata soltanto poche ore dal momento che poi a restituirle il sorriso ci hanno pensato gli agenti del commissariato di polizia di Ischia – guidati dal vicequestore Maria Antonietta Ferrara – in quella che è davvero una storia tutta da raccontare. Lunedì la signora Concetta Castaldi arriva nella zona di via Edgardo Cortese a Ischia con la propria autovettura, per accompagnare una parente che doveva effettuare una visita medica. La donna parcheggia la propria autovettura e scendendo lascia la stessa aperta con le chiavi all’interno. D’altro canto, chi si sognerebbe mai di rubare una macchina a Ischia?

E invece ecco che la delusione si materializza di lì a poco. Al ritorno l’utilitaria non c’ea più. La proprietaria del veicolo ha immediatamente intuito il peggio e superato un primo comprensibile momento di sconforto si è prontamente recata presso gli uffici del commissariato in via delle Terme denunciando l’accaduto. Gli agenti a quel punto, dopo aver fatto in moto che si monitorassero i porti per impedire che la vettura potesse magari partire con l’ultimo traghetto diretto a Napoli, hanno iniziato a scandagliare il territorio isolano da cima a fondo con uomini e mezzi. Dopo tre ore la macchina veniva ritrovata a Forio e riconsegnata al legittimo proprietario, mentre sono in corso indagini per capire chi sia stato l’autore del furto e chissà che in soccorso non possano giungere le tante videocamere di sorveglianza disseminate nel Comune del Torrione, magari anche quelle della zona in cui il ladro ha abbandonato la vettura dopo essersi concesso magari un giretto dell’isola. La signora Concetta Castaldi ha voluto ringraziare pubblicamente il vicequestore Maria Antonietta Ferrara e il personale in servizio presso il commissariato che ancora una volta – ove mai ce ne fosse stato bisogno – hanno dimostrato una professionalità e uno spirito di servizio nei confronti della cittadinanza davvero impagabile.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button