Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

Le “Sciuscelle” curative che fanno concorrenza al medico

Nonostante siano cadute in disuso, le carrube o Sciuscelle, posseggono delle straordinarie proprietà per combattere un disturbo sempre più diffuso: la sindrome del colon irritabile. Questa patologia che colpisce prevalentemente le donne, è un disordine del tratto gastrointestinale che porta a frequenti dolori addominali e a problemi di malassorbimento

Non tutti sanno, almeno qui ad Ischia, che le tradizionali e secolari Sciuscelle posseggono proprietà curative strabilianti. Utilizzate per millenni come alimento ricostituente, e mangiate anche da noi in tempi di povertà sociale, le “Sciuscelle” della nostra gioventù, sembrano essere cadute in disuso. Le chiamano anche, pane di San Giovanni, perchè secondo la leggenda il “Battista” si nutriva di questa piante durante i lunghi periodi di ascesi nel deserto. Stiamo parlando della Carruba, pianta diffusa in tutto il bacino del Mediterraneo e presente principalmente nelle regioni del sud Italia, e quindi in larga parte anche nella nostra isola, dove si dice, l’abbiano portata i Grec e gli Arabi. Eppure,, nonostante sia caduta in disuso, la pianta di carrubo o di Sciuscelle, possiede delle straordinarie proprietà per combattere un disturbo sempre più diffuso: la sindrome del colon irritabile. Questa patologia che colpisce prevalentemente le donne, è un disordine del tratto gastrointestinale che porta a frequenti dolori addominali e a problemi di malassorbimento. Ma è proprio contro il fastidioso sintomo del mal di pancia che la carruba agisce. Non a caso già in passato se ne conoscevano le proprietà curative nei confronti delle infezioni batteriche del tratto intestinale e, in particolare, a scopi terapeutici si impiegava la farina che si ricava dal frutto. Essa è infatti in grado di assorbire grandi quantità di liquido, dalle 50 alle 100 volte il suo peso. Questo effetto è assicurato dalla presenza di particolari sostanze, chiamate pectine, che assorbendo acqua formano un gel capace di distendere le pareti intestinali e contrastare le contrazioni dolorose tipiche del colon irritabile e di tutte le forme di colite che possono manifestarsi o peggiorare durante la stagione calda. Inoltre, sempre per la sua attitudine ad assorbire acqua, la carruba è un ottimo rimedio contro le scariche. Grazie alla sua ricchezza di pectine, la farina di questo frutto assorbe l’acidità intestinale e riduce crampi e scariche. La capacità delle Sciuselle di agire a livello intestinale, non finisce qui. Spesso infatti in chi soffre di sindrome del colon irritabile vi è uno squilibrio a livello della flora intestinale che porta ad acidosi. La carruba in polvere, grazie alle sue attività di tampone, combatte efficacemente l’acidosi contrastando la crescita microbica: a tale scopo, si può mastica il frutto intero o sciogliere un cucchiaino di farine in un vasetto di yogurt naturale. Non solo: l’assenza di sostanze come la caffeina e la teobromina, tipiche invece del cioccolato, la rendono il sostituto ideale del cacao proprio per chi soffre di allergie e ipersensibilità verso queste sostanze. Inoltre, l’elevato contenuto in fibre rende il frutto del carrubo un alimento saziante e particolarmente depurativo. Infine, le carrube sono un frutto totalmente privo di glutine e quindi possono essere consumate anche da chi soffre di celiachia o di intolleranza a questa proteina del frumento. In erboristeria e nei negozi di cibi naturali trovi la farina di carrube: può essere usata per la preparazione dei dolci sempre mescolata al altre farine integrali (riso, avena) ed è ottima per rendere più cremosi (e sazianti) i frullati. Frulla un bicchiere di latte di mandorle con un cucchiaio di farina di carrube, dal sapore che ricorda il cacao. E’ ideale a merenda e a colazione: nutre il cervello e “sveglia” l’intestino

michelelubrano@yahoo.it

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x