CRONACA

LE STORIE DI SANDRA Assuntina, Antonio e le loro “eredi”

Assuntina Ruocco e Antonio Carrino ormai da 35 anni fanno parte dei nostri vicoli e, in particolare di Via Francesco Buonocore dove, i due sposi con tre piccole e belle figlie, aprirono una trattoria tipica napoletana. Venivano da Napoli ed esattamente da Santa Lucia e secondo me fecero la scelta giusta a fermarsi alla spiaggia di San Pietro. Due brave persone dal carattere accogliente e aperto. Ricordo che spesso mamma con zia Nina andavano a trovare Assuntina e stavano con lei rilassate a chiacchierare. Assuntina ha i colori chiari su un viso tondo e dai bei lineamenti così come Antonio, e io, quando vidi per la prima volta le tre figlie Rita, Rosa e Titta pensai che forse erano svedesi per i colori chiarissimi di Titta e per i bei lineamenti e occhi profondi di Rosa e Rita.

Tre bellissime bimbe sveglie che si inserirono subito con i bambini di quella zona tanto che poi crescendo, due di loro hanno sposato due ischitani. Rosa ha sposato Gennaro Fondicelli e hanno due figli Enrico e Antonio.Titta ha sposato Raffaele Pipolo e hanno due figli Ilaria e Claudio e Rita è vedova di Antonio Volpicelli di Napoli dal quale ha avuto tre figli Rosa, Giovanni e Assia. La trattoria Assuntina diventò subito un punto importante per chi voleva mangiare piatti tipici napoletani cucinati in modo gustoso come, ragù, polpette salsicce e friarielli, zuppa di pesce, paranza, zuppa di cozze, insalata di mare e tanto altro. Con il tempo la trattoria è passata alle tre figlie che insieme sono una forza della natura e hanno piano piano trasformato la trattoria in un ristorante arredato in modo raffinato, e con piatti non solo più tipici napoletani.

Grandi lavoratrici e brave cuoche in particolare Titta, gestiscono lavoro e famiglia riuscendo anche a trovare un poco di tempo per loro. Io conobbi Assuntina tramite mamma e mi piacque subito, poi a scuola ho avuto Rosa Volpicelli, Ilaria Pipolo, Claudio Pipolo e Enrico Fondicelli, miei amati alunni. Se non fossi andata in pensione avrei avuto tutti i nipoti di Assuntina perché quella famiglia mi ama tanto e io sono legata a loro e ai ragazzi da un rapporto bellissimo che non è finito con la scuola. Oggi Rosa, la mia napoletana preferita, si avvia sulle orme della madre e delle zie ad essere una grande pasticciera e cuoca seguendo sempre i miei consigli e Ilaria forse diventerà famosa in un altro campo e non dico quale per scaramanzia, mentre i cari Enrico e Claudio studiano ancora e sono seri ed educati. Insomma sono “guagliun e vascia a marina” anche loro e questo perché la famiglia si è fatta amare e rispettare stando sempre a disposizione per tutti. Assuntina ha accolto come una mamma tanti suoi parenti e amici che si sono via via trasferiti a Ischia dando loro la sicurezza di avere sempre un punto d’appoggio, e questo fa di lei una donna speciale e umana. Napoletani ormai ischitani che hanno dato a quel lato di marciapiedi un tocco di colore e allegria che fa capire subito chi gestisce quella bella trattoria, persone allegre e sorridenti..sono contenta di avervi conosciuto tutti tutti e di volevi bene.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex