TOP STORIE

LE STORIE DI SANDRA Letizia Bailey e il suo legame con Ischia

Anche a Ischia nei primi anni ’40 c’erano militari inglesi che alloggiavano in quel palazzo fatto di mattoni rossi che sta alla Pagoda e che si nota subito tornando da Napoli ed entrando nel porto. Alcuni di questi militari hanno conosciuto ragazze ischitane e tra queste, Letizia Pollio. Oggi dedico il mio giovedì alla mia cara amica Letizia Bailey che pur tornata dall’Inghilterra insieme alla madre al padre e al fratello nel 1967, non ha mai perso quell’accento inglese che mi piace tanto.

Frank Bailey arrivò a Ischia con altri militari inglese nel 1944, mentre la nostra Letizia Pollio, che aveva 24 anni lavorava nel centro telefonico sul corso Vittoria Colonna. Il destino volle che Letizia avesse delle zie che abitavano alla Foce (abbascia a foc) e andava spesso a trovarle. In una di quelle visite conobbe Frank. Si piacquero subito visto che dopo appena sei mesi si sposarono. Nel 1946 nacque Il primo figlio Richard e rimasero per pochi mesi a Ischia. Poi andarono in Inghilterra nel paese natale di Frank che era Emsworth, un paesino sul mare nel Sud dell’Inghilterra. Li Frank insieme a suo fratello aveva una ditta di falegnameria. Certo un’ischitana e un inglese ognuno con le loro tradizioni dovevano proprio amarsi molto, per scegliere di vivere prima nel paese di lui e poi dal 1967 di nuovo a Ischia dove tornarono questa volta con due figli, visto che nel 1952 era nata la mia dolce amica Letizia. A Ischia andarono a vivere nel palazzo di Via Roma che affaccia proprio sul ex negozio di frutta e verdura della grande famiglia di Isidoro Di Meglio.

In quella casa vivevano i genitori di Letizia che erano Letizia Ferrandino (incredibile come questo nome parte dalla nonna arriva a sua figlia e passa alla figlia di sua figlia e alla figlia di Riccardo) e Salvatore Pollio. Io ricordo bene i genitori della mia amica e come erano belli entrambi. Una famiglia tranquilla e riservata e Frank anche qui a Ischia volle continuare a fare il suo mestiere che era il falegname, avviando una falegnameria insieme a suo figlio che per noi è Riccardo non Richard detto all’inglese. Cosi i due figli sono rimasti qui crescendo, soprattutto Letizia con tutti noi di quella zona.:Come ci siamo volute bene io e lei e quando le ho detto che volevo dedicarlo un mio scritto si è commossa e insieme abbiamo ricordato. Sandra ricordi come eravamo felici con poco? Ricordi quando andavamo a comprare il gelato? Cara Letizia bella e dolce io ricordo tutto e per questo ho voluto scrivere di quei nostri magici anni. Riccardo ha continuato a portare avanti la falegnameria, ha sposato Anna Maria Lauro e ha avuto tre figli, Letizia, Francesco e Maurizo, mentre Letizia ha sposato Angelo Mennella di Lacco Ameno e vivono lì in quel palazzo che amo tanto perché spesso mi nascondevo nel portone quando giocavo a nascondino. Grazie a te e a tua nipote Letizia figlia di Riccardo e Annamaria per avermi dato alcune notizie.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex