Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

L’Eav e le amare confessioni di De Gregorio

NAPOLI. Arriva la nota ufficiale di Eav dopo una settimana difficile per i trasporti sull’isola. «Appare necessario intervenire sull’attuale stato del servizio ad Ischia e sui progetti che sono in corso, anche allo scopo di evitare continue errate interpretazioni sullo stato dell’arte e inutili e dannose strumentalizazioni – sottolinea in un comunicato l’Azienda di Trasporti della Regione Campania – Il parco autobus di Ischia è composto da 69 autobus, al netto di autobus che sono stati dati in prestito da altre società e che si stanno restituendo.

L’età media del parco è di 11 anni, con punte di autobus con oltre 15/20 anni (per la precisione 17 autobus hanno più di 15 anni).

Si ricorda che Eav ha assunto servizi, personale ed autobus della fallita società Eavbus: più del 30% dei mezzi in questione, essendo intestati ad Eavbus, sono di fatto di proprietà dei Curatori ed utilizzati da Eav, che ne cura la manutenzione ordinaria e la messa in esercizio, ma non la manutenzione straordinaria. Va chiarito che tali autobus sono inseriti nel gruppo di autobus messi in vendita dai curatori fallimentari e che per ovvi motivi la società non ne può sostenere costi rilevanti per la manutenzione, in quanto non rientrano nei propri beni ma solo nella propria disponibilità.

CONTINUA A LEGGERE SU IL GOLFO IN EDICOLA

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex