ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5CULTURA & SOCIETA'PRIMO PIANO

Legalità e cittadinanza, la “lectio” dell’Arma agli studenti dell’Alberghiero

ISCHIA. Un tour per le scuole, per fare in modo che le giovani generazioni possano avere bene inculcato il significato di crescere nel rispetto della legalità. L’Arma dei Carabinieri ancora una volta entra nelle scuole e lo fa in occasione della conferenza che si è svolta presso l’Istituto Alberghiero “V. Telese” di Ischia, dal tema “Legalità e Cittadinanza”, al quale hanno preso parte tutti gli studenti delle classi quinte, quelli che cioè si apprestano a lasciare le scuole superiori e ad imboccare il percorso di studi universitario o lanciarsi nel mondo del lavoro. Ma che, soprattutto, dovranno crescere sani, lontani da devianze e tentazioni di ogni genere.

A portare i saluti, in primo luogo, è stato il dirigente scolastico dell’Alberghiero, Mario Sironi, poi a tenere banco è stato il comandante della Compagnia dei Carabinieri di Ischia, cap. Angelo Mitrione, che unitamente al personale dell’Arma che lo accompagnava si è a lungo intrattenuto con i ragazzi toccando una serie di importanti argomenti. L’attenzione ad esempio è stata incentrata su una tematica come il disagio sociale, ormai presente anche sulla nostra isola, legati a quelli di natura familiare. Nello specifico non sono mancati riferimenti anche al mondo scolastico ed a fenomeni di bullismo che purtroppo imperversano sempre più e secondo una serie di statistiche sono anche in deciso aumento. Ed a riguardo, il capitano Mitrione ha anche voluto soffermarsi su quelli che sono rischi e insidie che derivano dai social network che spesso non sono soltanto uno strumento per comunicare a distanza ma possono nascondere vere e proprie “trappole”.

Uno spazio è stato riservato anche alle istituzioni, nell’accezione più ampia del termine e soprattutto alle regole ed al loro rispetto, intese non soltanto come dovere ma anche come garanzia di diritto. Impossibile, in presenza di tanti giovani, non dedicare un ampio ed esaustivo capitolo anche ai fenomeni (o meglio piaghe) della droga e dell’alcol, il cui uso e abuso sembra interessare sempre più ragazzi. I carabinieri hanno messo in guardia gli studenti sui rischi e le conseguenze cui si va incontro quando ci si mette alla guida dopo aver alzato troppo il gomito o avere fatto uso di sostanze stupefacenti: non sono mancate, ovviamente, le prove pratiche di etilometro. Anche stavolta, come accaduto qualche tempo fa al Liceo Ischia, la partecipazione degli studenti è stata decisamente significativa.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker