CRONACAPRIMO PIANO

Legnini: «Pensare seriamente alla delocalizzazione»

Il commissario per l’Emergenza Frana e per la Ricostruzione post sisma a Radio 24 ha ribadito concetti chiari dando un’indicazione sul futuro della zona alta di Casamicciola Terme

“C’è un numero abbastanza elevato di edifici inagibili che va ricostruito o delocalizzato, non ricostruito in sito per ragioni di sicurezza idrogeologica e sismica. Va però garantito ai cittadini il diritto alla casa acquistandola altrove sull’isola, consentendolo nei limiti strettissimi nei quali si può immaginare un’area di una nuova costruzione a Ischia, riutilizzando il patrimonio edilizio esistente e senza nuovo consumo di suolo. Questo sarà oggetto di un piano al quale stiamo già lavorando insieme alla regione Campania”. Lo ha detto il commissario per la protezione civile ad Ischia, Giovanni Legnini, a 24Mattino su Radio 24, lasciando intendere quale strategia si intenderebbe percorrere per la zona alta di Casamicciola dopo che la frana del Celario di fatto è andata a sommarsi al drammatico terremoto del 21 agosto 2017, accaduto nella prospiciente area del Maio.

“Il principio inderogabile è quello della sicurezza degli edifici, le case abusive ma anche quelle che non lo sono, dovranno rispettare questo principio”, ha aggiunto. “Non possiamo più consentire eventi come quelli che si sono verificati, 11 morti, con i vigili del fuoco che sono ancora alla ricerca dell’ultimo disperso, non possiamo dimenticare questo. D’altronde i cittadini devono avere questa garanzia di vivere in un territorio sicuro. Ci sarà bisogno di molta persuasione, ci sarà bisogno di pianificazione e ci sarà bisogno anche di risorse perché per poter delocalizzare, convincere, offrire ai cittadini la possibilità di trasferirsi altrove occorrono risorse ovviamente che sono certo il Governo ed il Parlamento non faranno mancare”. Insomma, l’impressione – e peraltro c’erano pochi dubbi a riguardo – è che anche il piano di ricostruzione della Regione Campania subirà a questo punto un inevitabile stravolgimento.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Corry54

Pensare subito alla SUAS delocalizzazione,e seriamnete, ricordo che è già statro commissario del Post – terremoto del 2017, e attu’oggi non è stata mossa una pietra. Perchè fidarsi di personaggi simili? Che non aiutano l’Isola e gli Isolani? FOrse per interessi personalo dei sindaci, e fà magnà?Atroce

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex