CRONACA

L’Evi cerca un sindaco, ecco l’avviso pubblico

Le candidatura vanno inoltrate entro le 12.00 del 24 agosto prossimo

L’Evi ha varato l’avviso pubblico per le candidature alla nomina di un sindaco effettivo della società. La manifestazione d’interesse alla candidatura potrà essere inoltrata da parte di soggetti che non abbiano alcun tipo di rapporto di dipendenza, collaborazione o carica politica con la Evi Spa, il Consorzio Cisi, i comuni consorziati, il Comune di Procida. La carica di sindaco durerà fino alla scadenza dei componenti già in carica. Secondo le disposizioni statutarie della società, la nomina avverrà con delibera di assemblea dei soci. All’atto della nomina l’assemblea provvederà a determinare il compenso del sindaco, che non potrà essere superiore al compenso oggi percepito dal collegio sindacale in carica. I soggetti che intendono presentare la propria candidatura devono possedere i requisiti professionali previsti dall’articolo 2397 del codice civile e possedere i necessari requisiti di eleggibilità e compatibilità previsti dalla legge. Sono ovviamente previste tutte le ulteriori varie cause di incompatibilità e di esclusione, elencate nell’avviso.

Non può essere nominato a ricoprire la carica di sindaco effettivo del Collegio Sindacale della Società EVI S.p.A.  in liquidazione di cui al presente avviso: Colui che si trova nelle condizioni previste dall’art.  2399 del codice civile, Colui che ha liti pendenti con la società, con il Consorzio C.L.S.I.  , con i singoli Comuni consorziati o con il Comune di Procida;  inoltre, dovrà essere in possesso dei seguenti requisiti: Il possesso di tutti i requisiti richiesti per l’accesso al pubblico impiego, con esclusione del requisito dell’età e per l’elezione alla carica di consigliere comunale;  Colui che si trova in stato di conflitto di interessi, anche potenziali, rispetto alla società ed agli Enti di cui al precedente punto; Colui che si trova nelle condizioni previste dall’articolo 5 punto 9 del D.L.  n.  95/2012 convertito in L. 135/2012 e successive modificazioni (lavoratore pubblico o privato collocato in quiescenza );  Colui che è sottoposto a procedimento penale per delitto per il quale è previsto l’arresto obbligatorio in flagranza; Colui che è sottoposto a misura di sicurezza detentiva, libertà vigilata o provvisoria;  Non essere in rapporto di parentela o affinità fino al terzo grado o di coniugio con il Sindaco di uno dei comuni soci della società o dei comuni consorziati nel C.L.S.I.  né con i componenti delle giunte comunali né con l’Organo Amministrativo della EVI Energia Verde Idrica S.p.A.;  Di non essere sottoposto a misure di prevenzione ai sensi della legge 55/90 e della legge 16/93 e di non essere a conoscenza di procedimenti in corso a suo carico per applicazione di misure di prevenzione , né di aver riportato condanne per alcuno dei fatti di cui all’articolo 15 della citata legge ;  Che nei confronti dei familiari conviventi non esistono procedimenti per l’applicazione delle misure di cui al punto precedente;  Di non trovarsi in nessuna delle cause di incompatibilità o ineleggibilità a consigliere comunale; Di non avere motivi di conflitti in atto, anche potenziali, con uno dei comuni soci della società o con uno dei comuni consorziati nel Cisi  o con la stessa Evi. Le istanze, con tutti i dati e il curriculum, dovranno pervenire a pena di inammissibilità entro le ore 12.00 del 24 agosto 2022.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Close
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex