CRONACA

L’idea di Progetto Ischia: seminari di formazione per amministratori isolani

L’annuncio del movimento lanciato da Luigi Iacono: «C’è bisogno di un profondo aggiornamento della classe dirigente isolana, un cambiamento necessario che sta nei fatti»

Seminari di formazione per amministratori isolani, e non solo. È questa l’idea lanciata da Progetto Ischia, il laboratorio di idee lanciato da Luigi Iacono, ex sindaco di Serrara Fontana: «L’idea – si legge in una dichiarazione diramata dall’associazione – di promuovere seminari per la formazione di amministratori comunali per i comuni isolani ci perseguita da tempo. E vogliamo realizzarla. Speriamo di riuscirci con la collaborazione di chi ci crede, anche perché c’è bisogno di un profondo aggiornamento della classe dirigente isolana ed un cambiamento necessario che sta nei fatti». Facendo poi riferimento a un articolo giornalistico degli anni ’90 che descriveva l’allora primo cittadino, si legge che «al di là del profilo che diede Daniele Morgera del sindaco Luigi Iacono di allora, meritevoli o meno, crediamo che quell’ideale di amministratore sia tuttora vivo. Un ideale che, a nostro parere, è anche la sintesi dei profili di due grandi sindaci, diversi nel modo di amministrare i Comuni, purtroppo poco imitati: il Professor Vincenzo Mennella Sindaco di Lacco Ameno e Enzo Mazzella Sindaco di Ischia». Dunque, Progetto Ischia, “rinato” tre anni fa dopo una lunga stasi, è oggi nuovamente proiettato sulle dinamiche non solo politiche ma anche economiche e sociali dell’isola d’Ischia. Come alcuni ricorderanno, i punti chiave del progetto sono diretti verso un obiettivo decisamente ambizioso: modificare il modo stesso di pensare degli ischitani e creare così una proficua sinergia proiettata verso un futuro virtuoso per un’isola che naviga ancora in acque tempestate da una profonda crisi. Non un partito politico, ma uno strumento per fare rete tra le buone idee dell’isola. A presentare l’ossatura del nuovo organismo che si muove tra la promozione di un rinnovato modo di fare politica, finalizzato a creare una rete sinergica tra le associazioni virtuose di Ischia, utilizzando anche il crowdfunding per raccogliere idee ma soprattutto denaro per realizzare progetti finalizzati al rilancio dell’isola sul territorio nazionale ma soprattutto sui mercati esteri. Progetto Ischia fu presentato la prima volta nel febbraio 2011. Allora il suo nome era seguito dal sottotitolo “Un progetto per l’isola” perché l’idea era quella di condividere principalmente con le istituzioni locali e gli altri attori del territorio un percorso comune, un progetto strategico di sviluppo che potesse fare da guida dalle politiche locali in un’ottica isolana e non più solo comunale. Dopo sette anni il progetto è ripartito per affrontare le attuali sfide, come movimento isolano che nasce dal basso, attraverso la condivisione via web dei valori che lo ispirano, per essere laboratorio politico-culturale che forma, ricerca, progetta e promuove la crescita socio-economica dell’isola attraverso idee innovative. E il seminario di formazione per i futuri amministratori locali potrebbe essere un passo importante per porre basi durature di tali innovazioni.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex