CULTURA & SOCIETA'

L’INIZIATIVA Il progetto “Invisibili” e la solidarietà

Di carità e solidarietà c’è un bisogno disperato, sempre, ora più che mai, in tempi di Covid e di emergenza, anche sociale. Il periodo è di quelli tosti e il numero di persone “invisibili”, che hanno bisogno di aiuto, è sempre molto alto. Su queste basi si fonda, dal 1578, la mission dell’Augustissima Arciconfraternita della SS. Trinità  dei Pellegrini, che in tempi di coronavirus ha moltiplicato il proprio impegno. Questa estate di grande incertezza e di emergenza ha assunto un ruolo strategico l’avvio del progetto “Invisibili”, promosso insieme all’associazione l’Altra Napoli, con la consegna di una spesa settimanale a 500 famiglie residenti nella seconda municipalità di Napoli e la distribuzione di voucher per l’acquisto di beni primari destinati a pazienti dell’ospedale Pellegrini in difficoltà. Un’iniziativa rivolta principalmente ai bambini della Pignasecca, che frequentano il centro educativo “Fabrizio Pignatelli”, che hanno partecipato ad un campo estivo organizzato presso il Giardino degli Scalzi. Progetto salutato con entusiasmo anche dal ministro Elena Bonetti che nei giorni scorsi ha fatto visita ai piccoli, trascorrendo alcune ore in loro compagnia.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button