CRONACA

L’INTERVENTO Palazzo D’Avalos e la riapertura ai tempi del Covid

DI GIOVANNI VILLANI

Il 1 giugno prossimo riapre a Procida il Palazzo D’Avalos: ingresso gratuito dalle ore 10 alle ore 13. Ed ecco “tornare utile” la guida storica e fotografica del Palazzo D’Avalos: da Reggia a Carcere. Il Palazzo D’Avalos fu ultimato nel 1594, come residenza del cardinale Innico D’Avalos, convertito in bagno penale nel 1830 e definitivamente chiuso nel 1988. La guida, stampata su carta ecologica, è edita dalla libreria Nutrimenti  con foto di Gabriele Scotto Di Fasano. È un’opera curata dall’associazione che gestisce il servizio delle visite: “Associazione Palazzo D’Avalos”. Ripercorre, passo dopo passo, la visita che, oggi, è possibile effettuare dopo la riapertura al pubblico voluta da quest’ Amministrazione comunale, ed in particolare da Antonio Carannante, con l’aiuto di tanti cittadini volontari.

Con la riapertura del Palazzo D’Avalos “e’ iniziato un percorso di conoscenza e di maggiore consapevolezza del nostro territorio fino allo sviluppo di un senso di piena appartenenza di questo bene all’Isola”. È doveroso ringraziare gli artefici di quest’opera: Luigi Primario, Loredana Papandrea, Maria Rosaria Trigilio, Raffaella Albero, Carla Vitiello, Erica Lubrano, Rossella Florentino, Vincenzo Giacca  Serena Ambrosino. Oggi il Palazzo D’Avalos non è più ” un’isola nell’isola” ovvero non e’ piu un bene pubblico caduto nell’oblio ma e’ sempre più un bene comune…che apre la strada verso il turismo culturale. Il percorso di rinascita del Palazzo D’Avalos puo’ rievocare, nella nostra mente, il percorso di rinascita che abbiamo davanti…dopo l’emergenza sanitaria”.

* CONSIGLIERE COMUNALE

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close