CULTURA & SOCIETA'

L’“Isola che non si isola” il programma di accoglienza per l’estate

Una serie di proposte nate nel corso di un incontro tra l’amministrazione procidana e rappresentanti delle categorie produttive

“Procida supererà con nuovo slancio la difficile fase provocata dal coronavirus”. L’Amministrazione comunale guidata da Raimondo Ambrosino ne è certa ed ha posto al centro delle proprie iniziative i bisogni e le necessità degli abitanti e di tutti coloro che frequentano l’isola. “La partecipazione – sottolinea l’amministrazione – é la base per realizzare un piano di rilancio sostenibile ed attraente”. Con questo spirito ed al fine di condividere un percorso ed un piano di lavoro, in particolare per le attività produttive, il 22 aprile scorso gli assessori Nico Granito e Lucia Mameli hanno incontrato, nella sede del Comune, i rappresentanti delle associazioni Ascom- Confcommercio e Casartigiani nelle persone di Leonardo Costagliola, Angelo Pitaccolo e Maurizio Frantelizzi.

Nel corso dell’incontro l’assessore Mameli ha comunicato le misure adottate sinora dall’Amministrazione riguardanti in particolare la (1) sospensione del pagamento della tassa sul suolo pubblico (COSAP); (2 ) il rinvio al 10 settembre 2020 del pagamento delle bollette per la fornitura idrica con scadenza 30 aprile 2020, senza interessi di mora; (3) il rinvio al 10 dicembre 2020 del pagamento della tassa rifiuti (TARI) con scadenza il 30 aprile 2020, anche questa senza interessi di mora. L’Amministrazione valuterà, le proposte delle Associazioni di categoria emerse durante l’incontro di ridurre o eliminare le imposte comunali per l’anno corrente, tenuto conto delle esigenze di bilancio e dell’approvazione da parte dei Revisori dei conti.

L’Assessore Granito ha informato che è forte l’impegno dell’amministrazione per la definizione di un programma estivo di iniziative sociali e culturali. A tal proposito è stata evidenziata la necessità che la partecipazione dei cittadini e degli ospiti sarà garantita nelle attività in totale sicurezza sanitaria, nel rispetto delle disposizioni di legge.

L’Amministrazione comunale apprezza la disponibilità delle categorie produttive dell’isola per superare ogni criticità correlata all’emergenza da coronavirus e a tal proposito, nei prossimi giorni saranno istituiti specifici “tavoli tecnici” per trovare le migliori soluzioni al fine di soddisfare i bisogni di tutti. Sul punto gli Assessori comunali e i rappresentanti di Casartigiani e Ascom- Confcommercio convengono per date successive al prossimo 4 maggio per rispettare le disposizioni del Governo e della Regione Campania.

“Isola che non si isola “è il titolo della campagna su cui si sta lavorando congiuntamente per promuovere un flusso turistico di prossimità per la prossima stagione estiva.

Ads

Procida è conosciuta per le sue attrattive storiche ed ambientali e la ripartenza, con indispensabile spirito partecipativo, avrà come cardine: (1) la ridefinizione di percorsi turistico-culturali, (2) il miglioramento del progetto Museo Civico nel Palazzo della Cultura a Terra Murata, (3) interventi infrastrutturali nei luoghi di accoglienza, (4) moderni punti di informazione turistica a Marina Grande e Santa Margherita nuova, (5) allestimento di nuova cartellonistica, (6) distribuzione di materiale informativo, (7) utilizzo di piattaforme web.

Ads

E poi ci sono loro pronte ad accogliere donne uomini bambini: le spiagge! Dono naturale dell’isola. Ed è a queste che si pone l’attenzione. Il prossimo dcpm indicherà le linee guida da seguire e si auspica che tutti potranno assaporare ciò che è loro e ciò che volentieri si dà in prestito.

Le misure organizzative e il distanziamento sociale sul territorio restano il primo punto di attenzione da parte dell’amministrazione comunale, dei cittadini e di tutti coloro presenti sull’isola. La vita di uno vale quella dell’altro. L’ottimismo della volontà ha aiutato e aiuterà ad andare avanti!

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button