Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

L’isola spera nel piano covid free per rilanciare il turismo

Il piano di De Luca visto da Ischia: sia pure con sfumature diverse, il giudizio non può che essere unanimemente positivo. Ecco perchè

Il ricordo della stagione turistica 2020 è ancora vivo nella mente della comunità isolana. E, purtroppo, soprattutto nella tasca. Poco meno di tre mesi di stagionalità a causa dell’emergenza coronavirus che hanno decisamente mandato in crisi centinaia e centinaia di famiglie costretti a fare i conti con un anno trascorso lavorando la metà del solito e pure con una indennità di disoccupazione che è stata parimenti decurtata del 50 per cento. Ecco perché quando nei giorni scorsi il governatore De Luca ha lanciato la proposta di vaccinazione tese a creare località turistiche covid free in Campania, un po’ tutti hanno tirato un sospiro di sollievo. Che serva o meno, di sicuro male non fa.

Il progetto del governatore prevede la partenza da Napoli dove dovrebbero essere vaccinati (con dosi che vanno e vengono il condizionale è comunque d’obbligo) tutti gli operatori di alberghi, strutture ricettive, ristoranti, musei, imprese e attività ad esse collegate. Subito dopo toccherà alle isole del golfo: Capri, Ischia, Procida (quest’ultima tra l’altro diventata capitale della Cultura e quindi destinata a fare da attrattore per decine di migliaia di turisti). E ancora la costiera Sorrentino amalfitana, il Cilento e tutte le altre aree della regione dotate di un maggior appeal che avranno la precedenza. Il limite di un piano così ambizioso sta proprio nella disponibilità di vaccini, ma in ogni caso noi abbiamo voluto sondare il parere degli isolani. Che ovviamente, sia pure con sfumature diverse, non poteva che essere unanimemente favorevole.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x