Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Litoranea Lacco-Casamicciola, a breve i lavori per la pubblica illuminazione

di Francesco Castaldi

CASAMICCIOLA TERME – Dopo un lungo ed estenuante braccio di ferro con Enel e l’ex Provincia di Napoli, il primo cittadino di Casamicciola Giovan Battista Castagna ci ha riferito nel pomeriggio di ieri che l’ente comunale si farà carico dei lavori che consentiranno il ripristino della pubblica illuminazione nel tratto della litoranea Lacco Ameno – Casamicciola Terme che si trova a pochi metri dall’elisuperficie intitolata a Giovanni Paolo II. Il sindaco Castagna, stanco dei continui procrastinamenti delle istituzioni della terraferma, ha deciso di risolvere in proprio l’annosa questione relativa ai lampioni che da tempo immemore non garantiscono la corretta illuminazione di una delle principali strade che fanno parte del complesso reticolo viario presente sul territorio dell’isola verde.

Nel giro di qualche giorno, quindi, il comune di Casamicciola Terme provvederà a dare inizio ai lavori che permetteranno ai cittadini e agli ospiti della nostra isola di usufruire in tutta sicurezza delle strade che collegano i sei comuni in cui è suddivisa amministrativamente Ischia. La litoranea che funge da ponte tra il comune del Fungo e quello del sindaco Giovan Battista Castagna, come abbiamo detto, è uno dei principali assi viari presenti sull’isola d’Ischia, e per questo motivo è quotidianamente percorso da centinaia e centinaia di automobilisti e di conducenti di mezzi a due ruote, che nella fascia notturna potrebbero verosimilmente avere delle grosse difficoltà a percorrere in tutta sicurezza via dottore Tommaso Morgera (questo il nome ufficiale del tratto di strada che oggi abbiamo preso in esame), lungo la quale sono presenti anche le strisce che consentono ai pedoni di attraversare la carreggiata.

Ed è proprio questa banale azione che potrebbe rappresentare un serio rischio per coloro che attraversano le strisce pedonali, dal momento che qualche distratto automobilista, a causa della scarsa visibilità dovuta all’assenza della pubblica illuminazione in quel tratto di strada, potrebbe risultare assai grave per l’ignaro pedone, che nel peggiore dei casi potrebbe finire non all’ospedale “Rizzoli”, ma i un cimitero. Per evitare tragici episodi, il comune di Casamicciola ha dunque inteso ripristinare una volta e per tutte l’illuminazione nel punto esatto in cui, nell’estate di quattro anni fa, cadde un grosso masso staccatosi improvvisamente dalla parete che costeggia il lato destro della strada in questione, e che fu rimosso soltanto molti mesi dopo, e ciò a causa di alcune controversie sorte tra l’amministrazione allora guidata da Arnaldo Ferrandino, la Provincia di Napoli e i proprietari del lotto dal quale cadde il macigno.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x