LE OPINIONI

LO DICO A IL GOLFO Una tragedia e i suoi colpevoli

Chi non ha peccato scagli la prima pietra. Ognuno dovrebbe passarsi la mano sulla coscienza prima di parlare e giudicare. È troppo facile puntare il dito. Quello che è successo e sta succedendo a Ischia è una tragedia che nessuno voleva. Ma nemmeno difronte alla morte c’è rispetto e silenzio. Tutti, comodamente seduti e con un po’ di potere nelle mani non fanno altro che parlare dicendo solo inutilità, Ischia e come altre parti colpite da alluvioni e terremoti aspettano i fatti. Cari potenti la sera vi piace il bel letto caldo? Provate invece a mettervi in un letto freddo pieno di fango e forse è possibile che capirete quello che si prova. Ma purtroppo solo chi vive queste situazioni può capire, le puoi raccontare ma nessuno può sapere veramente quello che stai passando. Le puoi vedere alla tv e dire, poverini ma niente di più, continui a stare fermo e a fare quello che fai sempre. Passerà il tempo e tutto questo verrà dimenticato fino a quando un’altra tragedia prenderà il posto di Ischia e verrà raccontata un’altra storia.  

LETTERA FIRMATA

Articoli Correlati

5 1 vota
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Corry54

Caro scrivente, è tutto vero quello che Lei ha sottolineato nella lettera, ma sull’Isola sono arrivati, Prima miliardi ( Lire), poi Milioni ( Euro) per la creazione di canali di sfogo, dove sono andati tutti questi soldoni? Certo oggi è il momento di piangere i Morti, ma dobbiamo ricordare anche il ladrocinio perpretato negli anni da Tutti i Sindaci di tutta l’Isola, vedi Maronti, vedi Ischia Ponte vedi Cava dell’isola ecc.

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex