Statistiche
LE OPINIONI

LO DICO A IL GOLFO Viva le donne

DI LELLO PILATO

Sono nato, cresciuto e vissuto in una famiglia formata prevalentemente da Donne. Tre sorelle, una mamma meravigliosa, dalle quali ho avuto modo di apprendere tanto. Mi hanno insegnato a cucinare, fare il bucato, stirare, rassettare la casa e mi hanno inondato, e continuano a farlo, di consigli e suggerimenti. Ricordo che insieme a mio padre, eravamo in perenne minoranza. In sintesi, sono stato e sono un uomo fortunato. Viva le Donne! Ovviamente quando parlo di Donne, faccio riferimento a donne con la D maiuscola; non ho mai fatto distinzione di genere. Ho frequentato il Liceo ed in classe in prevalenza avevamo una nutrita maggioranza di Donne che perlopiù si distingueva per impegno, capacità, applicazione allo studio e senso del dovere ed, in quanto a risultati conseguiti ci lasciavano qualche metro indietro. Ancora oggi coltivo quelle meravigliose frequentazioni che, nel corso degli anni, continuano a cementarsi e mi arricchiscono sempre di più. Viva le Donne!

All’ Università accadeva la stessa cosa e, mai fatto distinzione di genere. Ho sposato una Donna stupenda e capace che mi ha regalato due meravigliosi figli, nonostante impegnata quotidianamente con la sua professione. Viva le Donne! Nel mio mestiere ho sempre scelto, reclutato e mi sono contornato di Donne professionalmente valide e “molto avanti” rispetto a tanti colleghi maschi e allorquando, agli inizi della mia carriera professionale, ho avuto dei “capi” Donna, ne ho sempre carpito consigli, suggerimenti e segreti importanti circa il mestiere che faccio. Le ringrazierò per la vita e ad esse sarò perennemente riconoscente. Viva le Donne! Ed è anche per questo che nella vita mai ho fatto e mai farò distinzioni di genere avendo sempre venerato e apprezzato il cosiddetto (ahime!) sesso debole. Certo, tengo a precisare che quando parlo di Donne, e mi ripeto, parlo di Donne con la D maiuscola così come esistono i maschi con la medesima maiuscola. Anche in politica ho conosciuto e frequentato, e continuerò a farlo, Donne capaci e valenti. Certo, non mi riferisco a “scappate di casa “ o “raccattate per strada “ proposte poi per autorevoli posizioni istituzionali e di gestione senza alcun merito a dalle mediocri capacità personali che non hanno disdegnato tradimenti politici vendendosi al migliore offerente per bieca e becera sete di potere.

Qualche mio amico mi ha definito “rivoluzionario di turno “ per questo mio modo di vedere e ragionare circa il ruolo della donna impegnata in politica e sicuramente, molto più di qualche maschio, meritevole di assurgere al ruolo di Primo Cittadino di Ischia. Ebbene confermo quanto sopra descritto e se rivoluzionario mi si definisce, orgogliosamente chiamatemi Ernesto Che Guevara! Resterò sempre fermamente convinto del ruolo necessario delle Donne in Politica così come nella Società senza alcuna differenza di genere. Ah, dimenticavo, ieri leggevo sul vostro autorevole quotidiano, di probabili attenzioni e/o attrazioni nei confronti della Consigliera Comunale Carmen Criscuolo da parte del Gruppo “Per Ischia “ di potenziali investiture a Primo Cittadino. Si tranquillizzi pure la valente Consigliera; niente di vero, la notizia è destituita di ogni fondamento; trattasi di una fake news. Non esiste per niente questo pericolo. Viva le Donne!

Ads

Articoli Correlati

0 0 vota
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x