Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

Lotta al Cinipide Galligeno del castagno, Gianni Mattera in difesa del nostro verde

L’impegno del consigliere comunale di Forio che si batte per la riserva di un bene fondamentale della nostra isola. Anche quest’anno si effettuerà il lancio del “TorymusSinensisKamijo”

Per rendere la nostra isola ancora più verde c’è un “alleato naturale” che, dopo l’ottima iniziativa dello scorso anno, è tornato a “pattugliare” alcune aree della nostra isola per combattere il Cinipide Galligeno del castagno. Esatto, per il secondo anno consecutivo il consigliere comunale di Forio, Gianni Mattera, ha provveduto al lancio, in alcuni punti strategici, del “TorymusSinensisKamijo” un alleato più che forte per la salvaguardia biologica dei nostri castagneti.

“Lo scorso anno, a seguito di alcune segnalazioni giunte dai cittadini, ho contattato, gli uffici preposti della Regione Campania (Direzione Generale politiche agricole alimentari e forestali, Ufficio Centrale Fitosanitario) e del CNR di Portici, oltre che l’Associazione Castanicoltori Campani – dichiara il consigliere comunale di Forio –e il risultato è stato ottimale. Sulla scorta di ciò, quindi, anche per questo anno ho provveduto ad effettuare il lancio del “TorymusSinensisKamijo” presso le aree di Forio (Selva Massare, Santa Maria Del Monte e Bianchetto), Casamicciola Terme (Celario, Pera di Basso e Buceto), Barano (Montegatto, Licciese, Cannavale, Tripodi e Monte Rotaro) e Serrara Fontana (via Petto e via Monte Epomeo).”

Sono tanti i punti strategici in cui è stato effettuato il lancio del nostro “alleato naturale” e che saranno protette sempre più dal temibile Cinipide Galligeno che stava decimando le nostre distese di castagno.

“Ringrazio per la fattiva collaborazione il dott. Della Porta, presidente dell’Associazione Castanicoltori Campani, la dott.ssa Daniela Carella, Caposettore del Servizio Fitosanitario della Regione Campania, i sindaci dei comuni interessati e quanti hanno aderito a questa iniziativa anche solo segnalando i luoghi in cui intervenire. L’isola di Ischia e il suo patrimonio boschivo sono tesori da preservare e custodire nel migliore dei modi, vere e proprie ricchezze che ci rendono unici al mondo” conclude il consigliere Gianni Mattera.

Ads

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x