ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Luca Spignese: Qualcuno distorce la verità per colpirmi

Spett.le “Golfo”,

Chiedo ospitalità per chiarire una questione, anche se il vostro giornale non è coinvolto. Tuttavia provo repulsione all’idea di rivolgermi al media che ha lanciato un’accusa gravissima nei miei confronti.

Mi riferisco al “Dispari” quotidiano che, in data 3 agosto, ha pubblicato un articolo, a firma del direttore Gaetano Di Meglio, nel quale parla di una fantomatica lettera scritta dal Liquidatore del CISI, dott. Ghirelli, al sindaco di Lacco Ameno, Pascale, relativamente ad una possibilità di collaborazione, presso il Consorzio, di un dipendente del Comune lacchese.

Ad un certo punto si legge quest’affermazione delirante: “(…) Queste letterine che fanno felice tanto Luca Spignese (che fotocopia e distribuisce in quantità, anche la mia copia arriva da lui…)”.

Premesso che io non ho nulla da condividere con il sig. Gaetano Di Meglio e che sono un dipendente dell’EVI, e non del CISI, non ho mai avuto la possibilità materiale di mettere le mani sul documento in questione, né mi interessa l’argomento. Figuriamoci se poi l’avrei mandato al “Dispari”! A che pro?!

È evidente il tentativo di seminare dubbio e zizzania all’interno del mio ambiente lavorativo: sarebbe gravissimo, infatti, se un dipendente del CISI o dell’EVI passasse ai media un atto oggettivamente delicato e riservato, se non altro per una questione di privacy del soggetto coinvolto.

Peraltro non è la prima volta che il “Dispari” strumentalizza fatti e circostanze pur di colpirmi personalmente e professionalmente. Vorrei sapere perché!

Sto valutando di adire le vie legali, sia in sede penale e civile, per i molteplici attacchi che ho ricevuto anche quando non rivestivo alcun ruolo politico.

Grazie per l’ospitalità.

LUCA SPIGNESE

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close