CULTURA & SOCIETA'

Luciana Morgera e quella passione contagiosa per la natura

Ora occhio al “fenomemo” Luciana Morgera, donna coraggiosa di comune lignaggio, in nobile rapporto con la natura, in perenne mobilità, di poco oltre la cinquantina, ma scattante e giovanile al di là del dato anagrafico. Consacrata…nei campi verdista, ecologista, ambientalista, verdurista , fiorista, ciclista, salutista e chi più ne ha più ne metta.

Si, il “ fenomeno”  Luciana Morgera, sposata con la natura più di quanto lo sia veramente col suo amato Marketiello, è circondata e seguita da un esercito di donne ed uomini,  amiche ed amici, animati  da un volontariato tutto anema e core, ma anche di muscoli quando servono. Un vero e proprio  tornado, questa Luciana, abbattutosi da qualche anno sull’isola d’Ischia,  dal Castello a Sant’Angelo attraverso tutta la campagna isolana in lungo ed i n largo, andando alle radici del terreno coltivato fino a sradicare con le proprie mani in affondo, ogni genere di suo frutto, dalle verdure più disparate, ai legumi dal nome antico, dal fiore comune e raro  all’erba d’ornamento e medicamentosa. Insomma una vera e propria forza della natura che Luciana dal suo spazio aperto e libero insegue, organizza e vive appieno ed è promotrice e leader riconosciuta di  tante belle, buone e spettacolari iniziative, dalla borsa verde al baratto Proponente a Cattiveria Zero, dal Cala Cala ai Balconi Fioriti, dal Vicoletto sempre verde di Casamicciola alla  Catena Alimentare fino all’ultima trovata di “Diamo un passaggio “ che Luciana Morgera presenta  così: ”E’ un’idea geniale di Giovanni Cricco per la mobilità sostenibile. Dallo scorso novembre ad Ischia è possibile chiedere o offrire passaggi in auto semplicemente aggiungendosi ad una chat di wazzap. Nell’economia green della condivisione è normale scambiare passaggi. Questo, evidentemente, si traduce in un minore inquinamento atmosferico e in una limitazione delle emissioni di anidride carbonica, il gas principale responsabile dell’ effetto serra. C’è chi tutti i giorni effettua lo stesso tragitto e farlo in compagnia può essere sicuramente meno noioso. Chi possiede un’auto e vive e lavora in zone come Fiaiano, Buonopane, Serrara fontana, Panza, Barano, Ciglio può iscriversi alla chat e offrire il passaggio a chi l’auto non c’è l’ha. Queste elencate sono le zone in cui c’è carenza di passaggi e sono anche le peggio servite dal servizio di trasporto pubblico. Diamo un passaggio funziona ovunque, su tutto il territorio isolano, ma ci sono ancora zone scoperte. Che facciamo, lo diamo ‘sto passaggio? Iscriversi è molto semplice. È sufficiente inviarmi un messaggio con il numero di telefono su Messenger e vi aggiungerò al gruppo. Per tutto il resto c’è Giovanni Cricco”.

“Sei Bellissima, vulcanica,…”, così l’esercito di donne e uomini volontari coinvolti nelle iniziative a braccetto con la natura coccolano ed osannano la loro Luciana in maggiolino ed in bicicletta, la stessa che le ha restaurato il suo  maritino Marketiello Amendola nel suo incredibile laboratorio-officina. Le signore e signorine e maschi disponibili, contaggiati tutti  dal fascino agreste della loro eroina Luciana, messo entusiasticamente in pratica, tanto per fare dei nomi fra i più accreditati, sono Jennifer Michele DanielLuciana Costa, Tonia Peluso, Marika Marangella, Maria Scotti, Salvatore Scotto Di Minico, Marco Mount, Katia Massaro, Roberta Waschimps,  Marzia Bellini, la schef Nadia Taglialatela,Claudia Buono, Marco Lamberto. Marco Cortese,Ermanno Mennella, Lidia D Meglio, Caterina Ciannelli, Franco Colomba, Isabellla Puca, Giusy Trofa, Rosanna Sasso , Gilda Cutolo,  Antonerlla Rezzonico Maffeie tante altre sue fans compresa la giapponese  Yayoi Hashizume che  dal Giappone a Ischia, secondo Luciana,  per farci provare l’esperienza della cucina giapponese e asiatica con piatti e sorrisi da asporto.

Nelle serate umide e fredde è bene sedersi tra i bambù e ordinare il Ramen, l’unico piatto che Yayoi consiglia di consumare qui, sotto una pergola Ischitana dal sapore Jap” .     Tra le fans della vulcanica Luciana Morgera  c’’chi come Gilda Cutolo è calata totalmente  nel mondo naturale della sua “maestra” Luciana e rivela quanto segue: “Aiuto! Sto diventando una barattatrice compulsiva. Oggi scambi volante con Lidia Di Meglio che ha voluto provare l’ormai famoso pesto di fave di Bruno e mi ha regalato le sue profumatissime conserve di pomodoro e con Caterina Ciannelli che mi ha Donato le sue meravigliose insalate e mi darà il suo parere da esperta sulle mie marmellate di fragole e poi un baratto ” con ricevuta di ritorno” con FrancoColomba Calcopietro che ha accolto il mio sos recapitandomi praticamente a casa diversi kg di fave strepitose che trasformerà…indovinate un po’ in pesto 😅😅😅che le tornerà indietro.

Ora accetto consigli su come uscire da questa dipendenza”. Luciana Morgera  sa trovare anche le parole giuste per ricordare i suoi “modelli di vitra” scomparsi come la novantenne casamicciolese che non la faceva dormirfe la notte. Infatti Luciana cos’ l’ha  “immortalata” : =Con il suo vulcanico sistema di lievitazione era capace di sfornare 8 babà in poche ore . Friggeva tonnellate di graffe e guai a te se non le mangiavi tutte.  Perfino teleischia le dedicò uno spassoso servizio. Cantava fino a notte fonda e ci costringeva a folli balli che non dovevano interrompersi prima dell’alba.  Una frizzante 90enne che ha messo a soqquadro le nostre tranquille notti isolane, mentendo spudoratamente sulla sua età . Ora fa danni altrove”.
                                                                                                                         antoniolubrano1941@gmail.com

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close