Statistiche
POLITICAPRIMO PIANO

L’ultimo schiaffo di Enzo: “sì” alla De Vanna, no a Lisa Di Iorio

Lo spiffero arriva nel tardo pomeriggio di ieri dalle gole profonde del palazzo municipale di via Iasolino, ed è uno di quei “rumors” che certamente non può passare inosservato. Nei giorni scorsi con due appositi decreti, il n. 7 e il n. 10, il sindaco d’Ischia Enzo Ferrandino aveva proceduto al rinnovo dei funzionari all’interno della macchina amministrativa. Nessuna sorpresa particolare, nel senso che all’appello non figurava né Mariarosaria De Vanna (in quota “Sciarappa”) né tantomeno Lisa Di Iorio, da sempre vicina all’ex sindaco ed attuale europarlamentare Giosi Ferrandino. Tutto lasciava presagire che il primo cittadino ancora una volta – come da copione ormai consolidato – volesse tenere tutti sulla graticola, gettare palla in tribuna, e prendere ulteriormente tempo e invece proprio ieri si sarebbe consumata una svolta clamorosa. Sembra che Ferrandino abbia rotto gli indugi ed abbia deciso di ampliare le risorse a disposizione del Comune d’Ischia. E che per farlo abbia deciso di conferire un incarico proprio a Mariarosaria De Vanna. L’atto ad hoc sarebbe in fase di confezionamento e secondo voci decisamente attendibili potrebbe essere ufficializzato, firmato e quindi pubblicato all’albo pretorio nel breve volgere di alcuni giorni.

E adesso prendiamoci il tempo che serve per rispondere a una domanda. Non c’è bisogno che ci poniate il quesito, abbiamo già capito qual è la curiosità che vorreste vedere soddisfatta. L’operazione di cui abbiamo appena esposto riguarderà la sola De Vanna, insomma Enzo Ferrandino non sta affatto preparando il decreto anche per Lisa Di Iorio. Di fatto un ennesimo schiaffo a Giosi Ferrandino ed al gruppo di consiglieri che (almeno sulla carta) lo rappresenta, vale a dire quello di Vivere Ischia. Ma anche una scelta di campo con la quale il sindaco evidentemente decide di “blindare” e avvicinare ulteriormente a sé il consigliere Luca Montagna e la sua parrocchia ponendo invece il suo predecessore in un limbo, sentendosi evidentemente forte e granitico nei numeri, con una maggioranza ritenuta difficile da scalfire. Proviamo a dare una chiave di lettura alla predetta scelta. Da una parte c’è l’imprimatur del gruppo “sciarappa” che a quanto pare non solo ha preteso di essere accontentato ma ha pure insistito perché non si lasciasse spazio a Lisa Di Iorio e dunque a Giosi Ferrandino, col quale i rapporti – visti i noti e recenti trascorsi – non sono ovviamente dei più idilliaci.

E poi c’è dell’altro, un secondo aspetto tutt’altro che trascurabile. Enzo Ferrandino ha potuto muoversi in questa maniera perché avrebbe colto una evidente spaccatura in seno al gruppo di Vivere Ischia. Perché ad esempio Pasquale Balestrieri sarebbe passato alla cassa con le nomine di Domenico Saurino e Gennaro Giametta, Massimo Trofa continua a “marcare stretto” stabilmente l’ufficio tecnico ed anche Carmen Criscuolo ha ormai compreso che non può rimanere a mani vuote per evitare di perdere consenso e peso politico. Insomma, resta solo Maurizio De Luise, ed evidentemente il buon Enzo deve essersi sentito al sicuro al punto tale da creare l’azzardo. E tirare l’ultimo schiaffo a Giosi. Sempre che sia l’ultimo, a questo punto.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x