Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

L’Unicef per i bambini e con i bambini

Di Concetta Iacono

CASAMICCIOLA – Domenica mattina, come avviene già da diversi anni, abbiamo assistito ad un manifestazione importante con protagonisti i bambini, sia i bambini che hanno cantato sul palco commoventi canzoni di Natale, sia i bambini a cui sono destinati i fondi derivanti dalla raccolta dell’Unicef.

Le maestre,  le mamme ed i bambini di diversi Istituti Scolastici dell’Isola si sono impegnati nella preparazione di lavoretti fatti rigorosamente a mano, da poter vendere liberamente in piazza  per raccogliere  fondi da destinare all’Unicef; in più abbiamo potuto assistere al grande impegno delle maestre, che hanno impiegato mesi per far imparare i canti natalizi agli alunni, e soprattutto, con sorpresa di tutti, alla loro capacità di tenere a bada e riuscire a far stare fermi tutti quei bambini, che aspettavano il proprio turno per salire sul palco.

L’anno scorso questa manifestazione si è svolta ad Ischia Ponte con molte difficoltà dovute a motivi logistici del posto, dove il blocco motori non venne fatto rispettare a pieno e la manifestazione non riuscì. Quest’anno come sfondo a quest’ambizioso progetto troviamo Casamicciola Terme, che ha ospitato sul palco di Piazza Marina bambini provenienti da tutta l’Isola, in particolare i bambini della Scuola dell’Infanzia del Testaccio, i bambini delle Scuole dell’infanzia e Medie di Ischia ed i bambini dell’Istituto Comprensivo di Casamicciola Terme.

I bambini delle scuole elementari e medie vestiti da pastori si sono riuniti nel Pio Monte della Misericordia, punto di partenza del corteo che ha percorso Corso Luigi Manzi fino ad arrivare in Piazza Marina. Nel mezzo del corteo c’era la Sacra Famiglia con l’asinello ed i tre Re Maggi con i cavalli; i primi bambini della fila portavano un grande cartellone con la scritta “un Mondo di amore” e con al centro un mappamondo, volto a sottolineare che al centro di questa campagna c’è l’amore, l’amore per il prossimo, l’amore per le persone che sono meno fortunate di noi, l’amore per i bambini maltrattati, abusati e costretti al lavoro minorile.

Ads

Infatti l’UNICEF è l’agenzia dell’ONU che si occupa di promuovere i diritti e migliorare le condizioni di vita dei bambini e delle bambine in tutto il mondo, è la principale organizzazione globale per la tutela dell’infanzia. Grazie alla sua azione, ogni anno  milioni di bambini nel mondo ricevono assistenza sanitaria, vaccinazioni, acqua potabile e alimenti specifici, istruzione di base, protezione dallo sfruttamento economico e sessuale. L’UNICEF è una delle pochissime agenzie delle Nazioni Unite che non riceve quote obbligatorie dagli Stati o dal bilancio dell’ONU. Tutti i fondi a sua disposizione sono frutto di donazioni, come la raccolta fondi di questa giornata.

Ads

La recita natalizia si è svolta su di un bellissimo palco addobbato con i simboli dell’UNICEF da un alto, una grande bandiera blu, e al centro la capanna di Gesù, sotto la regia di un bravo presentatore, che al principio, mentre lungo il corso c’era il mercatino per reperire fondi, ha allietato i presenti con ottimi brani musicali. Poi prima dell’inizio dell’esibizione dei vari gruppi di bambini, ha chiamato sul palco il Presidente dell’UNICEF dell’Isola d’Ischia Dott.ssa Baldino, il cui pensiero è andato ai bambini morti annegati nella traversata dall’Africa alle coste italiane per trovare la terra promessa ed invece hanno trovato la morte in fondo al mare. I fondi raccolti quest’anno nell’isola d’Ischia saranno devoluti appunto ai tanti bambini che sono riusciti ad arrivare a terra, ma che hanno bisogno di tutto: vestiti caldi, coperte,cibo. La dott.ssa Baldino ha ringraziato calorosamente il sindaco di Casamicciola Terme, il consigliere Nunzia Piro, la Croce Rossa, l’Associazione dei Carabinieri, i Vigili Urbani e tanti altri che hanno dato la loro disponibilità per la riuscita di questa manifestazione. Oltre alla prof.ssa Baldino è salito sul palco il Sindaco di Casamicciola, il quale ha salutato tutti i presenti ed ha fatto loro gli auguri di Natale e per l’anno nuovo.

I bambini hanno trascorso in allegria la mattinata e il nostro augurio è che si dia più voce ai bisogni dei piccoli, affinché possano vivere la fanciullezza in allegria e spensieratezza, perché quando pensiamo ad un bambino dobbiamo poter vedere un bambino che ride e non un bimbo che annaspa in montagne di rifiuti per trovare un tozzo di pane.

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex