ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

“Marina di Casamicciola resterà pubblica al 100%”

Per il sindaco Castagna, non ci sono dubbi. La società che gestisce il porto turistico di Casamicciola resterà sempre in mano pubblica: «Su “Marina di Casamicciola” ci stiamo lavorando da due anni. La società era già in liquidazione; sappiamo che in passato la Marina di Casamicciola ha rappresentato un punto di forza per il territorio. Nacque in un periodo favorevole per l’economia e all’inizio portava molte risorse nelle casse comunali. All’epoca di veri porti turistici nella nostra isola non ve ne erano molti, anzi, forse quello di Casamicciola era l’unica struttura diportistica isolana. Oggi invece c’è molta più concorrenza da Ischia, Lacco, Forio, Sant’Angelo, circostanza che ha contribuito a dirigere verso il basso i risultati economici della società. Noi ci stiamo lavorando innanzitutto per far sì che il porto resti nella gestione del Comune, perché non vogliamo esternalizzare alcunché. Questo lo abbiamo scritto nel nostro programma: il porto deve rimanere ai casamicciolesi. Dall’altro lato c’è comunque il problema di base, costituito dal fatto che la società è in perdita e solo negli ultimi due anni c’è stato un tentativo di inversione di rotta. Voglio spezzare una lancia a favore di tutti i dipendenti della società, che hanno capito la gravità della situazione senza lamentarsi sterilmente ma rimboccandosi le mani, accettando anche la riduzione dello stipendio, di cui attualmente percepiscono solo il 70% e senza puntuale regolarità mensile, una cosa che mi dispiace molto, ben comprendendo che per chi vive grazie a uno stipendio mensile diventa tutto più difficile. A tutti i dipendenti di Marina di Casamicciola esprimo la mia solidarietà ma soprattutto li ringrazio per tutto ciò che fanno. Un ringraziamento che estendo anche all’avvocato Sirabella, amministratore liquidatore della società, per l’impegno nel raggiungere il nostro obiettivo di salvare la società che, ripeto, in ogni caso resterà in mani pubbliche».

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close