CRONACA

Maronti, cacciati dal ristorante perché avevano con sé dei bambini

Dall’episodio allo sfogo sul social e le cattive recensioni su Trip Advisor, ma dov’è finita l’ospitalità made in Ischia?

“Attenzione a questo posto! I proprietari sono degli zingari, maleducati come pochi! Abbiamo trascorso ieri la domenica da loro, con le nostre due bambine, e ci siamo trovati bene al punto da lasciare una lauta mancia al ragazzo in spiaggia. Oggi, lunedì, decidiamo di ritornare, per trascorrere una giornata in spiaggia con i bambini e mangiare lì. Chiamo chiedendo lettini facilmente accessibili e tavoli comodi, specificando che eravamo 6 adulti e 6 bambini.

La Signora al telefono conferma e mi chiede anche, con molta premura l’orario di arrivo.  Giunti lì, il ragazzo, memore della mazzetta ricevuta meno di 24h prima, corre ad aiutarci con borse e bambini. Mia cognata, con la bimba di cinque mesi, sale al ristorante dove c’era un po’ di ombra.  Arriva il proprietario e ci dice testuali parole: “i bambini hanno portato la sabbia sopra al ristorante (i bambini erano a mare, mai saliti al ristorante) ve ne dovete andare, qua i bambini non possono stare!”. Quando gli ho fatto notare che avevano accettato una prenotazione con bambini, mi ha detto che la telefonata non l’aveva presa lui: io peró ho chiamato al ristorante! Abbiamo raccolto le nostre cose e siamo andati via, ma questi non sono altro che zingari, che meriterebbero di chiudere i battenti. MAI PIÙ!”.

La lamentela passa dal web e la polemica si accende. Anche quest’anno si ripete, come ogni estate, l’annosa questione. I bambini sono ammessi o no al ristorante? E se non sono ammessi, perché non dirlo prima? E’ questo lo sfogo affidato ai social network di una mamma che,  pur avendo prenotato specificando la presenza dei bambini al seguito, si è sentita bistratta dal proprietario di un noto locale del litorale dei Maronti. Per una questione di privacy, e perché non intendiamo, con questo articolo, danneggiare nessuna attività, ma solo riportare all’attenzione dei nostri lettori il caso in questione, non riporteremo il nome del locale i cui gestori, siamo certi, troveranno modo di chiarire la vicenda che ci pone dinanzi a una domanda: dov’è finita la proverbiale ospitalità degli ischitani?  Dopo la condivisione del post sul social network, non poteva mancare una pessima recensione su trip Advisor che è la miglior guida, ad oggi, per tutti i viaggiatori. E, sorpresa delle sorprese, non è l’unica negativa! Il popolo degli internauti si divide: da un lato quelli che definiscono il posto un angolo di Paradiso con una cucina strepitosa e chi invece sottolinea, a più riprese, la scortesia del personale. Un vero peccato e, se più indizi costituiscono una prova… Lo scorso anno, era agosto, accadde un episodio simile.

All’atto della solita prenotazione per una cena di dieci persone, alla risposta affermativa sulla presenza di bambini il ristoratore si rivolse così all’avventore “Mi dispiace ma per questa settimana bambini non ne vogliamo più venga a Settembre”. Anche lì il popolo degli internauti si divise, c’erano gli arrabbiati, chi paragonava l’atteggiamento a quello di chi vieta l’ingresso agli animali e chi, dopo averne viste davvero di tutti i colori, giustificava il titolare del locale. Una politica, quella del childfree che, se annunciata, è accettata in un lungo e in largo, ma privarsi di piccoli ospiti solo il mese di agosto, o una volta che questi hanno messo piede al ristorante, tra l’altro dopo una precisa prenotazione, sarà giusto o no? Diversi anni fa, questi i ricordi degli over 50, era a tutti gli ischitani in estate a cui veniva privato l’ingresso in determinati locali per far spazio ai turisti. Una scelta certo contestabile, ancora di più di questa di non far accettare i bambini al ristorante. Dunque, la riflessione è d’obbligo, Ischia meta di vip, anziani e non più di famiglie? E dei bambini, d’estate, cosa ce ne facciamo? “Come to Australia – commenta qualcuno – it’s very family friendly!”

Ads

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. Ma gli animali invece in un ristorante gestito da animali possono entrare? E con questo ho detto tutto come diceva Totò.

  2. Conosco quel ristorante e conosco le splendide persone che lo gestiscono con amore e rispetto, purtroppo credo fermamente che chi ha scritto questa recensione non si sia saputo comportare in maniera consona ad un posto di relax e pace come quello. Se una persona e’ maleducata e maleducati sono i suoi bambini al seguito e nn sappia rispettare il lavoro altrui credo che faccia meglio a starsi a casa propria.

Rispondi

Back to top button