ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Massimo Trofa si veste da “ariete” per Enzo Ferrandino

È una crisi strisciante, quella che si combatte ormai in seno all’amministrazione comunale di Ischia. Col sindaco Enzo Ferrandino che cerca di recuperare terreno e alleati dopo il documento di sfiducia firmato dai consiglieri del gruppo Vivere Ischia che di fatto lo hanno “silurato” con un atto d’accusa davvero pesantissimo. E così quella che è iniziata, e potrebbe protrarsi fino al prossimo consiglio comunale del 12 giugno se non addirittura oltre, è una guerra di nervi dove sicuramente non mancheranno le “tentazioni” di varia natura per tutti gli attori della vita politica ischitana.

E così, se da una parte la minoranza continua a fare quadrato speranzosa di poter approfittare di questa crisi per “sbarazzarsi” del sindaco, dall’altra bisogna dire che il primo cittadino certamente non se ne sta con le mani in mano. E la teoria dell’interposta persona, di cui vi abbiamo già raccontato nell’edizione di martedì del nostro giornale, continua per adesso ad essere quella che preferisce, in attesa eventualmente di “scendere in campo” in prima persona. Enzo, infatti, secondo indiscrezioni decisamente attendibili nella giornata di ieri avrebbe deciso di utilizzare Massimo Trofa come “ariete”, spedendolo di fatto dai suoi compagni Carmen Criscuolo, Pasquale Balestrieri e Maurizio De Luise nella speranza di farli recedere dalla crociata contro il sindaco. A Trofa Enzo avrebbe detto di stare tranquillo perché entro il consiglio sarebbe riuscito a rimettere le cose a posto. Gli esiti del tentativo, però, non sarebbero stati dei migliori, giacché quelli di Vivere Ischia si sono detti scettici (per usare un eufemismo) su un possibile rilancio amministrativo.

Gaetano Ferrandino

 

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button