Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Mattei, a fine mese il possibile rientro degli studenti del triennio

Procedono a passo spedito i lavori per la messa in sicurezza dell’istituto Mattei di Casamicciola Terme. Dopo il lento iter burocratico da parte della Città Metropolitana di Napoli per l’avvio degli interventi di straordinaria manutenzione e che nelle scorse settimane aveva fatto storcere il naso a ben più di qualche cittadino isolano, sembra finalmente che la scuola casamicciolese sia sulla giusta strada per un sempre più vicino ritorno alla normalità. Nei giorni scorsi, infatti, sarebbero già stati conclusi gran parte degli interventi necessari per la messa in sicurezza del primo piano dell’edificio, dopo l’avvenuta sistemazione degli impianti idrici ed elettrico, effettuata la scorsa settimana. Nonostante i lavori siano stati avviati soltanto la scorso 3 gennaio, dopo l’ennesimo ritardo da parte degli organi competenti che avevano fissato l’inizio degli stessi al 29 dicembre scorso, c’è molta fiducia e positività da parte della comunità scolastica casamicciolese, soprattutto dopo aver appurato la celerità e l’impegno con cui la ditta incaricata degli interventi sta portando avanti la messa in sicurezza dell’edificio. Tant’è che si ipotizza un possibile rientro per gli studenti al Mattei già nel giro di un paio di settimane.

«Per la fine di gennaio – ha annunciato il dirigente scolastico Antonio Siciliano – speriamo di far rientrare almeno parzialmente nel plesso gli studenti del triennio. Così  potremmo mettere fine ai doppi turni e avviarci, finalmente, alla normalità». Oltre che un auspicio, questa resta anche una delle ipotesi più accreditate, che sono al momento al vaglio dell’ente scolastico e che permetterebbe di limitare, almeno in parte, i disagi venutisi a creare per gli studenti dopo il sisma del 21 agosto scorso. La popolazione studentesca del Mattei, infatti, è attualmente ospitata presso la sede del liceo scientifico di Lacco Ameno, mentre gli studenti di quest’ultimo sono stati spostati alla sede di via delle Ginestre nel Comune di Ischia e costretti, quindi, a svolgere doppi turni in condizioni tra l’altro neppure molto adeguate, essendo l’edificio scolastico ischitano privo di impianto centrale di riscaldamento.

Il rientro parziale delle classi del triennio entro l’inizio di febbraio potrebbe quindi  limitare le criticità, ameno fino a quando non saranno ultimati completamente tutti i lavori all’interno del plesso casamicciolese. Lavori che nella loro interezza, lo ricordiamo, stando a quanto emerge dalla perizia di variante approvata nelle scorse settimane dell’ente metropolitano, dovrebbero durare all’incirca sessanta giorni:  un arco di tempo un po’ troppo lungo, e  in questa situazione, dunque, far rientrare al Mattei, ove consentito,  una prima tranche di studenti nelle aule  messe in sicurezza è certamente molto più auspicabile che attendere il completamento della manutenzione dell’intera struttura scolastica. Arrivati a questo punto, dunque, non resta che incrociare le dita affinché tale ipotesi possano davvero concretizzarsi. Nel frattempo comunque, lo stesso dirigente scolastico non perde tempo e fa sapere che non appena sarà riaperto il Mattei, ci potrebbe essere anche una bella festa di accoglienza.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex