ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Maurizio Lauro, da calciatore a coltivatore di fragole

dalla Redazione

ISCHIA – «L’ho sempre detto che avevi delle zappe al posto dei piedi. Finalmente hai trovato il campo adatto». È così che qualcuno ironizza commentando una foto postata sul social Network che mostra un sorridente Maurizio Lauro, ischitano doc, con ben 170 presenze con la maglia bianconera del Cesena. È lì che ora Maurizio abita e dove, appese le scarpette al chiodo, ha deciso di aprire un’azienda agricola la Superfruit. Prodotto di battaglia? Le fragole. Una scelta, la sua, coraggiosa, ma al passo con i tempi che vedono sempre più attuale un ritorno alla terra. È in un’intervista rilasciata al corriere Romagna che l’ischitano Lauro racconta la sua nuova sfida iniziata con il suo amico e tifosissimo del Cesena, Mirco Zoffoli.  «In una settimana, circa un anno fa, abbiamo deciso insieme di fare questa pazzia – racconta Zoffoli, che detiene l’altro 50 per cento della società – diciamo che io ho lanciato l’idea, anche perché lui in carriera di assist ne ha sempre fatti pochi, e poi Maurizio l’ha raccolta e ha spinto sull’acceleratore. Così, grazie anche all’appoggio della Coldiretti, un anno fa abbiamo cominciato: 3 ettari di terreno, 120.000 piantine e quattro qualità diverse di fragole».

CONTINUA A LEGGERE SUL GIORNALE IN EDICOLA

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button