ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Mensa scolastica, positivo il bilancio ma…

Di Guglielmo TaliercioPROCIDA –

Lo scorso 27 novembre, presso il plesso capoluogo dell’Istituto Comprensivo “A. Capraro”, alla presenza del dirigente scolastico, dott.ssa Giovanna Martano, del referente del Comune, dott.ssa Mariella Barone, dei membri della  Commissione mensa, sig.ra Pina Cucurullo, docente della scuola dell’infanzia, le sig.re Marica De Candia e Rosaria Lauro, componente genitori, e del responsabile della ditta Global Service, erogatrice del servizio, si è tenuto un incontro per discutere di alcuni aspetti del servizio mensa iniziato da due settimane. Riscontro tutto sommato positivo: molto buona la qualità dei pasti, soprattutto dei primi piatti, così come la pulizia e il decoro personale del personale addetto alla distribuzione nel plesso capoluogo, nonché la pulizia che lo stesso effettua dopo il servizio, risultato che vale la pena sempre sottolineare.

Tra le attività da incrementare, tuttavia, resta la raccolta dello scarto alimentare da parte degli addetti anche per la scuola primaria, azione subito ottemperata dalla ditta in quanto sono stati portati celermente dei piccoli carrelli con busta, uno per ogni plesso, che serviranno proprio alla raccolta dello scarto. Si è chiesto, altresì, di fare maggiore attenzione alla distribuzione ottimale degli spazi nel refettorio del plesso capoluogo, relativamente al secondo turno della mensa (scuola primaria).

Per quanto riguarda il menù, si è ribadito chiaramente, e a gran voce, che questo deve essere rispettato e che le variazioni devono essere occasionali e giustificate. Per far si che questo accada, si è discusso di cambiamenti necessari per problemi di gestione (mancato scarico su Procida di alcuni fornitori, gestione non ottimale di alcune tipologie di cibo, ecc…); queste variazioni saranno attive a partire dalla quarta settimana. Nello specifico, si è prevista la sostituzione di tutte le tipologie di pesce presenti nelle quattro settimane (cotoletta di mare e platessa impanata) con bastoncini di pesce di prima qualità, questo perché si è visto che i prodotti utilizzati non sono graditi ai bambini e non risultano idonei alle modalità di cottura di cui è provvista la cucina così come si è posta la sostituzione dello spezzatino di tacchino, presente il giovedì della seconda settimana, con la fesa di tacchino a fette, questo perché, già negli anni precedenti, si è constatato che le grammature dello spezzatino risultavano irrisorie (ad ogni bambino spettavano pochi pezzetti perché il peso era calcolato da crudo). Su richiesta del Dirigente scolastico, poi, si è avanzata la proposta per sostituire il prosciutto cotto almeno una delle due volte in cui è presente, l’opzione è al vaglio del nutrizionista.

“Siamo certi e fiduciosi – scrive Rosaria Lauro sulla pagina facebook appositamente dedicata – che il servizio migliorerà nel corso del tempo. Invitiamo comunque tutti, genitori ma anche insegnanti, a comunicarci qualsiasi tipo di problema (anche in forma scritta: siamo in attesa dell’ok della preside per far ripartire lo sportello mensa) al fine di risolverlo tempestivamente e nel migliore dei modi”.

Ads

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex