Statistiche
ARCHIVIOARCHIVIO 3

“Mi vogliono distruggere”: così Castiglione si rivolse ai carabinieri

ISCHIA – E’ il 28 ottobre 2015 quando Ciro Castiglione aspetta un nuovo controllo della guardia costiera all’albergo di sua proprietà. I carabinieri aspettano di conoscere riscontri, se cioè Vanni Ferrandino si recherà o meno presso la struttura foriana. Intorno alle 16.30 lo stesso imprenditore telefona al capitano Andrea Centrella per relazionare, ecco il contenuto della conversazione:

… OMISSIS…

CASTIGLIONE – No, non sono venuti, però stanno sollecitando quella cosa

CENTRELLA – Ma come sollecitando, scusami?

CASTIGLIONE – E mi ha detto “ma quella cosa l’hai fatta portare?”

Ads

… OMISSIS…

Ads

CENTRELLA – Ma scusami, io ho una curiosità a questo punto… (omissis)… ma lui che cosa ti… cioè nel senso, quando tu gli hai pagato le vacanze, queste cose qua (omissis)… ma lui che cosa ti ha pro… cioè che cosa ti ha promesso in cambio? Quale era la contropartita per cui tu dovevi pagare le vacanze per questo Ferrandino scusami?

CASTIGLIONE – Ma niente, così, perché lui disse vicino a me disse “Io… è amico mio, adesso gli dico che va più piano con te” perché quelli mi stavano, quelli erano venuti là che mi dovevano distruggere, dopo alla fine…

… OMISSIS…

CENTRELLA – … quindi semplicemente per stare più quieto perché tu ti sentivi un attimo nell’occhio del ciclone, diciamo così? Cioè tu queste cose gliele hai date perché volevi stare più quieto?

CASTIGLIONE – Ma perché loro qua vociferavano su tutta l’isola c’è stato un fermento perché quello diceva “No adesso ti vengo a chiudere tutti gli alberghi”, lui diceva “Quello adesso devono venire a tutti gli alberghi tuoi” e io dicevo “Scusa ma qua stiamo apposto, gli altri alberghi le fogne sono state tutte separate, l’acqua termale va da una parte, questo, ho i certificati, come li avevo anche al tramonto d’oro … (omissis)… comandante, comandante, voi dovevate vedere l’arroganza che hanno avuto nei nostri confronti con me e anche con l’altro albergatore perché Giovanni… (omissis)… ma loro sono venuti là proprio per chiuderci, loro stavano proprio… perché non c’era niente… ma quelli la venivano con… venivano proprio agguerriti, loro… io mi ricordo che il primo giorno che vennero a fare il controllo disse “No qua dobbiamo chiudere tutto, poi vi faccio chiudere tutto”, “Scusate ma voi avete controllato le…”, senza controllare niente già ci dovevano chiudere! … (omissis)… e poi dopo è venuto lui, diciamo “Questi stanno qua, io lo conosco, adesso vedo”, ho detto “Vedi un attimo tu”, dopo mi è venuto a chiedere questa cosa … (omissis)…

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x