ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5CRONACAPRIMO PIANO

Mimì Savio spegne 79 candeline, sabato il brindisi nella sede del PCIML

Domenico Savio, Segretario generale del Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, sabato prossimo 16 febbraio 2019 compie 79 anni. Fondatore e guida autorevole del PCIM-l, per tutta la vita, e senza mai risparmiare energie, si è battuto a difesa dei valori e dei principi marxisti-leninisti lottando sempre con coraggio e con coerenza per la tutela degli interessi dei più deboli e contro le vergogne politiche e sociali che produce l’infame sistema sociale ed economico capitalistico dello sfruttamento dell’uomo sull’uomo, delle discriminazioni e delle disuguaglianze economiche e sociali. E a dimostrarlo c’è la sua storia fatta di lotte e impegno politico e sociale. Nato il 16 febbraio 1940 nel quartiere proletario di Monterone a Forio, a tredici anni si iscrisse alla Federazione Giovanile Comunista Italiana all’interno della quale militò come dirigente sino al 1958, anno di iscrizione al PCI da cui uscì nel 1976 a causa del tradimento revisionista con cui la classe dirigente aveva  tristemente avviato il partito sulla strada della trasformazione borghese, clericale, capitalistica e anticomunista.

Eletto consigliere comunale nella sua Forio per ben tre volte, nel 1971, nel 1980 e nel 2013, dal 1971 al 1980 svolse anche un intensa attività sindacale, come militante e dirigente della F.I.L.C.A.M.S. CGIL nel settore alberghiero, in modo particolare nelle catene alberghiere di Rizzoli a Lacco Ameno e della Jolly Hotel di Marzotto, organizzando assemblee di protesta e scioperi imponenti attraverso i quali i lavoratori ottennero importanti risultati nel miglioramento salariale e delle condizioni di lavoro. Un impegno sindacale coerente e deciso che il 6 febbraio 1980 gli costò, assieme a tutta la rappresentanza sindacale aziendale, il licenziamento dal Jolly Hotel di Ischia. Conseguita l’iscrizione all’Ordine dei giornalisti, nel 1984 ha fondato il mensile “L’Uguaglianza economica e sociale” a diffusione nazionale e il periodico “Comunismo” mentre il 3 dicembre 1999, assieme ad altri compagni di provata fede marxista-leninista e di formazione bolscevica, ha fondato il Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista che ad oggi lo ha eletto ininterrottamente come suo Segretario generale e guida indiscussa sulla strada che conduce inevitabilmente alla Rivoluzione Socialista, alla costruzione del socialismo e all’edificazione del comunismo nel nostro paese. Com’è ormai tradizione da anni, sabato prossimo 16 febbraio 2019 a partire dalle ore 17.30, nella sede nazionale del Partito a Forio, tutti i compagni e i lavoratori del braccio e della mente che lo desiderano possono partecipare all’incontro che si terrà per formulargli gli auguri di buon compleanno

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close