Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Missione fallita, i Giardini Poseidon non riapriranno

Il motivo della chiusura, secondo la proprietà, sarebbe da individuare nel fatto che le opere straordinarie di ristrutturazione avviate in inverno sono rimaste bloccate dal lockdown. La società ha assicurato che cercherà comunque di assorbire il maggior numero possibile di dipendenti, impiegandoli nei lavori tuttora in corso

Niente da fare, i Giardini Poseidon non riapriranno nel 2020. Fumata nera, dunque, dal sopralluogo che l’amministrazione di Forio ha effettuato ieri mattina nella famosa struttura in quel di Citara. Il sindaco Francesco Del Deo si era infatti recato personalmente nel parco termale per incontrare l’architetto Lucia Staudinger, titolare dei Poseidon, per tentare la missione (im)possibile di cercare di indurla a un ripensamento circa la decisione di non riaprire i battenti al pubblico nella stagione in corso. Una decisione che aveva sollevato un coro di proteste e di polemiche, viste le pesanti implicazioni che comporta dal punto di vista sociale ed economico sul tessuto locale: i lavoratori lasciati a casa per un anno, senza l’abituale fonte di sostentamento per le rispettive famiglie, ma anche le dirette ripercussioni sull’indotto nonché il danno d’immagine provocato dal venir meno, anche se temporaneo, di uno degli attrattori di rilevanza mondiale presenti sull’isola d’Ischia.

Nel corso dell’incontro svoltosi ieri mattina il sindaco Del Deo ha avuto modo di verificare lo stato dei luoghi, e nel colloquio con l’architetto Staudinger è emersa la motivazione che la proprietà ha posto a base della decisione di rimanere chiusi: all’inizio dell’inverno scorso erano stati avviati lavori di manutenzione e rifacimento di alcune strutture di dimensioni più ampie dell’ordinario, opere che da tempo non venivano messe in atto, e che sono state poi complicate dalla mareggiata che lo scorso dicembre ha colpito i litorali isolani, danneggiando non soltanto la spiaggia, ma anche i muraglioni esterni del parco. Alcune grosse piante, divelte durante la mareggiata, sono in via di sostituzione. Ma il vero elemento discriminante, secondo la proprietà dei Poseidon, sarebbero stati i quasi tre mesi di lockdown dovuti alla pandemia da covid-19. In sostanza, il blocco di tutte le attività, e quindi anche dei cantieri avviati all’interno del parco termale, ha frustrato qualsiasi velleità di riuscire a completare i lavori in tempi ragionevoli e essere pronti alla riapertura delle attività e alla partenza, pur tardiva, della stagione turistica 2020. La posizione dei titolari è quindi chiara: pur continuando a ritmi sostenuti, il completamento dei lavori arriverebbe verso la seconda metà di agosto, quindi nella parte finale dell’alta stagione. Il sindaco di Forio ha comunque ribadito le preoccupazioni dell’amministrazione comunale circa i livelli occupazionali, coi tanti lavoratori (circa cento, tra parco termale, negozi interni, ristorazione e spiaggia) già in sofferenza a causa della mancata ripresa.

L’architetto Staudinger ha spiegato che la società cercherà di impiegare nei lavori straordinari di ristrutturazione e manutenzione quanti più dipendenti possibile, in modo tale da attutire le conseguenze della mancata riassunzione dei lavoratori nei loro ruoli abitualmente ricoperti nella struttura termale durante la stagione estiva. In sintesi, secondo la proprietà la decisione di non riaprire sarebbe piuttosto una circostanza obbligata, perché al momento sarebbe impossibile fare diversamente. Cadono quindi le illusioni di un ripensamento per la riapertura dello storico ingresso dei giardini dove la statua di Poseidone domina la baia di Citara. «Abbiamo sollecitato la società – ha dichiarato il sindaco Del Deo – nel mantenere fede all’impegno di assorbire il maggior numero possibile di dipendenti nelle attività di rifacimento che stanno interessando la struttura».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x