ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Molo borbonico, al via i lavori per la nascita del playground

Hanno avuto inizio sabato mattina i lavori per la realizzazione del playground che sorgerà sulla spiaggia che si trova tra il rinnovato molo borbonico e lo scalo portuale del Comune di Forio. Com’è possibile osservare dalla fotografia scattata sabato, l’arenile dove sarà creata l’area ludica è stato completamente spianato con l’ausilio di alcuni bulldozer che non hanno mancato di attirare l’attenzione di turisti e residenti. L’idea di creare un luogo dove cittadini e turisti possano praticare attività ludiche o sportive è nata da una felice intuizione del neo assessore Gianna Galasso, uno degli elementi più intraprendenti della compagine guidata dal sindaco Francesco Del Deo. Il documento redatto e proposto dalla Galasso (e avente ad oggetto “progetto free-playground: Lo Sport come Sviluppo Sociale”) ha ricevuto il placet di tutti i membri della giunta municipale, che hanno approvato l’atto deliberativo nel corso della seduta del 18 luglio scorso.

COSA PREVEDE IL PROGETTO. Vediamo ora nel dettaglio cosa prevede il progetto sostenuto dall’amministrazione del Comune del Torrione. “Forio – scrive l’assessore Galasso – è stazione appaltante di cura, soggiorno e turismo, meta internazionale di turismo termale, balneare, climatico e culturale che raggiunge il suo apice nel periodo estivo durante il quale vengono ospitati migliaia di turisti. È interesse di questa amministrazione interpretare una necessità, avvertita nel mercato turistico, di sviluppare servizi complementari, da offrire a turisti e residenti per vivere in modo nuovo il territorio comunale. Questa amministrazione ha, tra i propri obiettivi, quello di incentivare lo svolgimento di attività sportive e ludiche che facilitano la socializzazione. Lo Sport svolge un ruolo sociale fondamentale, in quanto rappresenta uno strumento di educazione e un catalizzatore di valori universali positivi. Lo Sport è soprattutto un veicolo di inclusione, partecipazione e aggregazione sociale nonché uno strumento di benessere psicofisico”.

“Questa amministrazione – sottolinea la Galasso – promuove o ha l’intento di promuovere ground field, impianti e aree attrezzate outdoor come strumento di aggregazione e come elemento di sviluppo e crescita sociale. […]. A tal fine l’amministrazione è intenzionata a creare un’area per svolgere attività ludico-sportive, attività psicomotorie in spiaggia rivolte a tutti, residenti e turisti, con la possibilità di dare un servizio di intrattenimento (giochi e attività ricreative), con la creazione di un campetto di beach volley e/o beach soccer e/o calcio tennis, nonché di un campetto di bocce da lasciare alla libera fruizione di residenti e turisti per poter fornire maggiori opportunità di svago e di stare insieme”.

“Ritenuto individuare per tali attività l’arenile lato sud-ovest dalla radice del molo borbonico (limitrofo al piazzale Marinai d’Italia), si propone di deliberare di demandare al 5° settore gli adempimenti connessi sia alle eventuali autorizzazioni […] sia per quanto attiene la realizzazione dell’area attrezzata outdoor […]; di demandare al 5° settore per l’acquisto delle attrezzature necessarie all’allestimento di uno spazio playground […]; di dare atto che la spesa complessiva è di € 5.000,00”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close